martedì 7 marzo 2017

SUZUKI

AL VIA LE SUZUKI VIP NIGHT E VIP DAY DEDICATE ALLA GSX-R1000
Fino al prossimo 23 marzo la nuova GSX-R1000 sarà protagonista di una serie di eventi esclusivi nei concessionari Suzuki. Una grande opportunità per gli appassionati per vedere da vicino e conoscere nei minimi dettagli la nuova supersportiva di Hamamatsu.“The King of Sportbikes is back” e per celebrare il ritorno della GSX-R1000 ai vertici del segmento delle supersportive, Suzuki ha deciso di stilare un fitto calendario di iniziative che coinvolgeranno i motociclisti di tutta Italia.
Presso la rete dei dealer saranno infatti organizzate giornate e serate dedicate alla GSX-R1000, nelle quali sarà presente anche lo staff di Suzuki Italia per dare tutte le informazioni sulle dotazioni e le caratteristiche della moto. I primi due appuntamenti del programma di VIP Night e VIP Day GSX-R1000 si sono svolti nello scorso weekend a Gavi, in provincia di Alessandria, e a Castellanza, in provincia di Varese. Ora l’iniziativa proseguirà, toccando molte delle principali città italiane. Le date fissate toccano gran parte dell’Italia, l’ultima delle quali è prevista a Torino, il prossimo 23 marzo. L’elenco dettagliato e completo si trova sul sito Suzuki (VIP Night), dove sono indicati anche i contatti dei vari concessionari, utili per conoscere orari e modalità dei relativi eventi. In ogni appuntamento, la moto sarà esposta accanto al modello precedente, per consentire un confronto diretto e per apprezzare meglio gli enormi passi avanti compiuti. Lo staff di Suzuki Italia sarà sempre presente per illustrare le caratteristiche e le raffinatezze tecnologiche tanto della GSX-R1000 e della sua versione ancora più racing la GSX-R1000R. Entrambe le versioni sono descritte minuziosamente nei cataloghi che tutti i partecipanti ai Vip Day e alle VIP Night potranno scaricare attraverso un QR code, che sarà consegnato loro durante gli eventi. Sarà comunque sempre possibile fare domande e approfondimenti, per conoscere per esempio ogni aspetto relativo al motore e ai sistemi elettronici, che fanno della GSX-R1000 il  nuovo punto di riferimento della categoria. A spingere la GSX-R1000 è un inedito quattro cilindri Euro 4 con una potenza di 202 cv e di una coppia di 117,6 Nm. Nel rispetto della filosofia Suzuki, questi picchi sono raggiunti senza sacrificare l’erogazione ai bassi e ai medi regimi, grazie a soluzioni esclusive, come la distribuzione con fasatura variabile delle valvole SR-VVT (Suzuki Racing-Variable Valve Timing). Il sistema, derivato direttamente dalla MotoGP, varia in modo semplice ed efficace l’alzata delle valvole e adegua la fasatura ai diversi regimi. In questo modo ottimizza il rendimento del motore in tutto il range di utilizzo: l’elasticità in ripresa è eccezionale e la progressione culmina in un allungo imperioso. Anche i doppi iniettori S-TFI (Suzuki-Top Feed Injector) e le nuove valvole parzializzatrici dello scarico SET-A (Suzuki Exhaust Tuning-Alpha) danno un contributo decisivo per rendere l’erogazione sempre piena e corposa. Il pilota può selezionare anche in marcia tre modalità di guida attraverso il Suzuki Drive Mode Selector (S-DMS). Tutte sono full power ma, per adattarsi ai diversi stili e alle condizioni di aderenza, offrono risposte diverse all’acceleratore ride-by-wire. Quest’ultimo interagisce anche con il Motion Track TCS (Traction Control System), regolabile su 10 livelli d’intervento e gestito in modo integrato dalla centralina ECU in base ai dati raccolti dalla piattaforma inerziale, che monitora i movimenti della moto sulle sei direzioni dei tre assi spaziali. L’ABS è di serie e, nel caso della GSX-R1000R, è anche dotato della funzione cornering, che modula la frenata in curva tenendo conto dell’inclinazione. La R è equipaggiata inoltre di Launch Control, che dà assistenza per partenze fulminee, e di Quick Shift bidirezionale, per fare cambiate e scalate rapidissime senza bisogno di usare la frizione. Grazie a tutte queste tecnologie, la moto fornisce prestazioni esaltanti in pista, pur restando sempre poco impegnativa, oltre che facile e ben sfruttabile nell’uso stradale. E proprio per la guida di ogni giorno sono poi pensati altri due dispositivi esclusivi: il Low RPM Assist, che limita l’abbassamento dei giri allo stacco della frizione, e il Suzuki Easy Start System, che mette in moto il motore con una minima pressione del tasto di avviamento. La Suzuki GSX-R1000 2017 ha un prezzo di listino di Euro 16.590 F.C. ed è proposta in due colorazioni: Blu GP, con le grafiche del team ufficiale di MotoGP, e Nero Mat, con ruote e fregi in Rosso Mat. La GSX-R1000R arriverà invece nel mese di maggio a Euro 18.990 F.C. e sarà a sua volta disponibile in due colorazioni: Blu GP e Nero lucido con adesivi blu.