giovedì 19 aprile 2018

Ducati in America

Il Ducati Team arriva in Texas per il terzo appuntamento del Campionato Mondiale MotoGP.
Dopo il secondo GP della stagione, disputato dieci giorni fa in Argentina, i team della MotoGP sono arrivati negli Stati Uniti, per l’appuntamento texano sul Circuit of The Americas, nei pressi di Austin. I due piloti del Ducati Team, Andrea Dovizoso e Jorge Lorenzo, sono determinati ad archiviare in fretta il weekend di Termas de Río Hondo, e in Texas troveranno una pista dove la Ducati negli ultimi anni ha raccolto buoni risultati ma non ha ancora vinto.

Nel 2020 una Ducati dotata di radar anteriore e posteriore

Ducati anticipa alcune innovazioni della sua “Safety Road Map 2025”, la linea strategica destinata allo sviluppo di nuovi sistemi e tecnologie a tema sicurezza
Ducati è sempre più all’avanguardia nel campo della sicurezza. Un tema altamente strategico a cui la Casa motociclistica di Borgo Panigale ha dedicato un vero e proprio piano di ricerca e sperimentazione. Questo piano, proiettato sino al 2025, vedrà importanti innovazioni, destinate a migliorare ulteriormente la sicurezza alla guida di una moto.

mercoledì 18 aprile 2018

Supersport da brivido

Le gare della 600 sono spettacolari, combattute e con vincitori sempre diversi; in pratica la Supersport è la nuova Superbike!
Il campionato delle derivate d serie si prepara ad approdare sullo storico circuito di Assen in Olanda. Ma se per la Superbike fa sopire sul divano, la Supersport fa saltare sulle sedie i fan della categoria. Dopo tre gare, infatti, i vincitori sono tre differenti piloti accomunati dal mezzo guidato, la Yamaha R6 vera mattatrice del campionato dedicato alle 600. E così con la defezione forzata di Sofuoglu, la Kawasaki arranca (la prima in classifica generale è decima ed è quella privatissima di West!), mentre le Yamaha sono ben cinque nei primi sei posti con la sola intromissione di una Triumph in quinta posizione.

Forza Pedrosa!

Il pilota Honda, dopo l’operazione al polso fratturato in Argentina, vola in Texas per chiedere il via libera ai medici per correre.
Da quando corre in MotoGP lo spagnolo ha subito infortuni piuttosto seri che in alcuni casi ne hanno compromesso la corsa al titolo. Anche quest’anno la dea bendata ha voltato e spalle a Pedrosa che, durante la gara del gran premio d’Argentina, si è fratturato il radio. Operato velocemente a Barcellona, se dovesse riuscire a prendere parte al Gran Premio delle americhe sarebbe un recupero quasi miracoloso.

martedì 17 aprile 2018

Rea e Davies vincono; Melandri in difficoltà

La prima gara europea ha mostrato i valori in campo con Rea e Davies a dividersi la vittoria nelle manche e Melandri in difficoltà.
Premesso che l’attuale regolamento falsa i valori tecnici messi in campo dai costruttori, non si può sottacere lo splendido spettacolo offerto dalla Superbike nella prima gara europea sulla pista di Aragon. Rea e Davies si sono divisi la vittoria rispettivamente al sabato e alla domenica, ma chi ha deluso maggiormente è stato Melandri a cui erano deputate le speranze in rosso e che invece si è perso nei serpeggiamenti (evidenti quanto pericolosi) della sua Panigale.

Next step Assen!

Il team Aruba.it Racing - Ducati pronto a tornare in azione ad Assen per il quarto round del Campionato Mondiale Superbike
Dopo aver centrato una splendida vittoria e due ulteriori podi ad Aragon (Spagna) lo scorso fine settimana, il team Aruba.it Racing - Ducati è pronto a tornare in azione ad Assen (Paesi Bassi) per il quarto round del Campionato Mondiale Superbike 2018.

lunedì 16 aprile 2018

Cairoli sfortunato chiude secondo in Portogallo

Il messinese parte bene ma non è sufficientemente incisivo e lascia il gradino più alto al rivale Herlings che allunga in classifica.
Per quanto il messinese si sia impegnato (pur non apparendo incisivo come in passato) contro un Herlings in stato di grazia non c’è stato nulla da fare. In Portogallo l’olandese ha fatto poker con quattro vittorie consecutive ed ha allungato in classifica generale portando il proprio vantaggio a 16 lughezze dal messinese. I due portacolori della KTM in sella alle rispettive SX-F450 hanno fatto il vuoto alle proprie spalle giungendo primo e secondo in entrambe le manche e lasciando le briciole agli avversari sulla terra rossa della pista di Agueda ubicata a 100 km a sud della città di Porto.