mercoledì 16 dicembre 2015

HARLEY-DAVIDSON

SPORTSTER “CR 883” by STILE ITALIANO
C’è poco da dire: quando si parla di motociclette gustose e sportiveggianti, italiani e inglesi sono in pole position. Certamente esistono eccezioni piacevoli ma una media matematica per quanto fredda possa apparire dà un risultato pressochè certo.
Eppure qualche volta le statistiche vengono sovvertite con grandi boati provenienti da…bicilindrici americani! E già, perché quella che vedete nelle foto è una Harton ovvero telaio inglese Norton con motore Harley-Davidson e…stile Italiano (che guarda caso è sia il nome del preparatore sia l’elemento che amalgama i singoli pezzi in modo sublime). Ma andiamo con ordine. Stile Italiano (stavolta con le iniziali maiuscole) inizia come un’avventura tra amici nel 1996 per trasformatasi in una realtà professionale nel 1999. In vent’anni di attività si sono occupati di commercio al dettaglio di moto nuove e usate, d'epoca e da collezione, all’ingrosso, all’import/export, all’esperienza nelle corse con un Team proprio di auto e moto (Italiano Superstock e Campionato Italiano Autostoriche) alla realizzazione su misura di special su basi di moto moderne e d epoca (Moto Guzzi, Ducati, Norton, BSA, Triumph e Harley-Davidson). E oggi sono ospiti di Garage Italiano per la loro ennesima Harton (ne hanno realizzata più d’una e visti i risultati li preferisco ad altri preparatori cimentatisi su questo stesso tipo di special). Potendo vantare amicizie create nel tempo in oltremanica, il team di Stile Italiano riesce a mettere le mani su pezzi pregiati come il telaio Norton Featherbed Wideline (quello largo per intenderci) utilizzato per la loro CR883. In effetti sembra perfetto nonostante sia stato progettato più di mezzo secolo fa per gestire potenze medio alte (diciamo fino ai fatidici 100 cavalli) pur mantenendo una precisione e una relativa comodità che permettono di utilizzare questa motocicletta quotidianamente. Dallo Sporty del ’92 hanno preso il motore (revisionato totalmente e modificato nell’aspirazione con componenti S&S e nello scarico con un due in uno della Virex), il forcellone posteriore completo, parte delle pedane, la strumentazione (il classico singolo elemento Harley) e il supporto per la batteria. Il resto è tutto vecchio e nuovo a partire dalla forcella da 38 millimetri della Italianissima Marzocchi fino ad arrivare all’impianto frenante Brembo (Serie Oro con doppio disco anteriore da 300 millimetri) e alla sella realizzata da Effe Design di Padova e che nasconde il tappo dell’olio. E già perché ricordatevi che il telaio è Norton per cui il serbatoio dell’olio è sempre sotto la sella (come nella Sportster di serie) ma il tappo d’accesso è dislocato in modo differente. La modifica più importante è stata probabilmente la realizzazione degli attacchi inferiori differenti per ancorare il bicilindrico al telaio. Dall’Inghilterra arriva il serbatoio con grafiche dedicate old style e dalla Spagna provengono i cerchi Morad in alluminio e a raggi da 18 pollici replica di quelli racing dell’epoca con pneumatici Avon Roadrider da 100/90 (davanti) e 120/90 (dietro). Tutta una serie di accessori sono perfettamente in linea con lo spirito del mezzo (dai fanali al porta targa ai semimanubri). Il tutto per fornire un non solo per richiamare un retaggio consolidato con le motociclette dell’Ace Cafè ma anche per restituire una guida particolare (basti pensare ai cerchi da 18 con gomme “sottili” rispetto ai canoni moderni) e gustosa. Sconcerta la posizione delle gambe che restano larghe sui fianchi del telaio (ricordate? È il modello largo!); ma alla fine anche questo fa parte del piacere di guidare una Harton. E se per caso vi avanzasse un bicilindrico made in Milwaukee e voleste una cafè racer unica e libidinosa nella guida…beh ora sapete a chi rivolgervi. Non avete più scuse.