domenica 20 dicembre 2015

HONDA

CL350 “SCRAMBLER” by NO.8 WIRE MOTORCYCLES
Segnatevi questo nome: NO.8 Wire Motorcycles (preparatore americano del Montana) ovvero il calibro di filo che, durante la colonizzazione della Nuova Zelanda, è stato prevalentemente usato per fare recinzioni. Si tratta di un tipo di filo versatile utilizzato per fare un po’ di tutto al pari del famoso nastro americano.
Ed allo stesso modo la Scrambler di questo post è un veicolo adatto ad ogni tipo di utilizzo. In realtà questa specifica 350 era già stata rimaneggiata nel telaio ed era stata portata da Wire Motorcycles per adattarle un serbatoio di un'Honda XL. Di li l'energia sperimentatrice ha preso il sopravvento. Spostati tutti gli elementi che impedivano un buon posizionamento del serbatoio sul telaio si è operato anche su quest’ultimo per adattarlo al meglio. Va da se che sistemato questo elemento la coda era una naturale conseguenza. Quindi nuovo taglio del telaio e nuovo posteriore più sottile e semplice; praticamente un tubo arcuato per reggere la sella, il parafango, lo stop a LED integrato e una tanica supplementare Rotopax montata sul lato destro. Alcuni pezzi sono stati realizzati direttamente in officina (supporto faro e relative cornici) ed altri sono stati scelti con cura per l’utilizzo campestre (ma non solo) della motocicletta (manubrio Renthal, tachimetro Trailtech). Il gruppo della forcella anteriore è stato rinforzato e completato con un nuovo parafango ed una mascherina minimalista. Anche il propulsore ha goduto di nuovi accessori (pistoni Wiseco, albero a camme più spinto, carburatori Mikuni VM34, nuova accensione elettronica e bobine Dynatek); il doppio scarico alto in acciaio inox con finali Cone è un pezzo home made. A questo punto la colorazione ha completato la preparazione. Che a dirla tutta funziona sia al di la che al di qua dell’oceano dal momento che si tratta di una trasformazione stilosa senza dubbio ma principalmente funzionale e polivalente che sembra urlare "accendimi, ti portero' ovunque tu vorrai. E se il viaggio sarà lungo ti garantirò relativa comodità e grande autonomia". E se pensiamo che l’Honda 350 è pure un mezzo di comprovata affidabilità il gioco è bello che fatto.