martedì 21 giugno 2016

VICTORY OCTANE

POTENZA PURA E STILE AMERICANO
C’è poco da dire: quando gli americani decidono di fare un muscle vehicle, lo fanno meglio di chiunque altro. La ricetta è sempre la stessa, che si tratti di due o quattro ruote: motore di grossa cilindrata montato su un telaio leggero, rimuovendo ogni tipo di comfort o altri accessori inutili.
Quello che rimane è ciò che serve per… andare veloce! La nuova Victory Octane è l’espressione su due ruote di questo concetto con in più un tocco di modernità. La Octane (che ha ottenuto il record mondiale per il burn out più lungo: 2,23 miglia!) è adrenalina pura che arriva sulle strade grazie al suo motore a V di 1.200cc raffreddato a liquido, il primo mai costruito da Victory, con doppio albero a camme e quattro valvole, in grado di raggiungere oltre 8.000 giri e scatenare 103CV. Si tratta della Victory più potente mai costruita, e non sorprende sapere che la Octane è la Victory più veloce nei 400 metri e anche la più rapida nello scatto da 0 a 100km/h. Il telaio robusto e leggero in alluminio aiuta a scaricare gli oltre 100 cavalli direttamente sulla strada. La geometria dello sterzo, l’interasse di 1.578mm ed un angolo di piega di 32° le danno un'agilità mai vista prima su moto americane con motore bicilindrico a V. Lo stile Muscle è inconfondibile con un taglio moderno dal profilo sportivo e con il cupolino anteriore che deflette l’aria sopra il guidatore, viste le velocità che l’Octane è in grado di raggiungere. Ed ora la prima sorpresa: il propulsore è strettamente derivato dalle corse. Sviluppato dal prototipo Project 156 che è stato testato nella gara più impegnativa al Mondo (il Pikes Peak International Hill Climb). Il motore bicilindrico a V inclinato di 60° ha una corsa breve così come quella del Project 156 che permette al motore di allungare il proprio range agli alti regimi, d’avere più cavalli e d’essere più reattivo; in sintesi è più simile ad una sportiva che ad una classica americana. Il corpo farfallato da 60mm è comandato elettronicamente, le quattro valvole in testa ad alto flusso sono gestite dal doppio albero a camme mentre il raffreddamento a liquido mantiene temperature costanti dovendo gestire al meglio 103CV di pura potenza e 99Nm di coppia senza eguali. Avendo rapporti corti per migliori accelerazioni, l’Octane percorre i 400 metri in 12 secondi e impiega meno di 4 secondi da 0 a 100km/h. Ciononostante, la pura Potenza racconta solo metà della moto. È fondamentale anche un telaio solido in grado di scaricare tutta questa cavalleria su strada e capace di essere stabile nelle curve. Il motore dell’Octane connette la parte anteriore del telaio con la parte posteriore attraverso doppi tubi in acciaio per un maggior rinforzo. Il tutto è supportato all’anteriore da una forcella da 41mm con doppie molle per un miglior feeling di guida su ogni tipo di strada e al posteriore con ammortizzatori, dal precarico regolabile, inclinati di 53 gradi rispetto all’asse orizzontale. Ruote con cerchi a raggi da 18’ all’anteriore con gomme da 130/70-18 e da 17’ al posteriore con gomme da 160/70-17, i dischi freno maggiorati in acciaio inossidabile da 298mm su entrambe le ruote con ABS standard completano il pacchetto. La sella avvolgente a 658mm da terra, il manubrio con posizione arretrata e le pedane a mezza altezza creano una posizione di guida ottimale che permette il massimo controllo della moto in ogni condizione. Definiti gli aspetti tecnici parliamo di stile; l’Octane è la Victory più aggressiva mai costruita ed è stata disegnata con linee forti, pieghe decise e dettagli che la rendono più cattiva di qualsiasi altra moto americana mai costruita prima. Il cupolino è standard e si nota nel traffico facendo capire che questa moto è costruita per la velocità, l’unica cosa che anche gli altri motociclisti vedranno sarà il LED sul parafango posteriore sparire all’orizzonte. Le cromature non vi aiutano ad andare più veloce, perciò sull’Octane ne troverete veramente poche. Il telaio, la trasmissione ed il motore sono neri, mentre la carena è grigia opaca. Anche il logo sul serbatoio è stato realizzato in grigio invece del tradizionale colore rosso, per creare un look moderno monocromatico.











SPECIFICHE TECNICHE

MOTORE Bicilinrico a V, inclinato a 60 gradi, raffreddato a liquido, doppio albero a camme, 4 valvole per cilindro e 6 marce
CILINDRATA 1.179,3cc
CORSA X ALESAGGIO 101 x 73,6mm
RAPPORTO DI COMPRESSIONE 10.8:1 POTENZA 103 CV (77kW) a 8.000 rpm
POTENZA MASSIMA 99.00 Nm a 6.000 rpm
ALIMENTAZIONE EFI con corpo farfallato singolo da 60mm
SCARICO Doppio scarico
FRIZIONE a doppio disco, a bagno d’olio
TRASMISSIONE a sei marce, secondaria a cinghia
TELAIO in alluminio con doppio tubolare in acciaio
SOSPENSIONE ANTERIORE forcelle con diametro da 41mm con doppie molle; 120mm si escursione
SOSPENSIONE POSTERIORE Doppi ammortizzatori con doppie molle, regolabili nel precarico; 76mm di escursione
ANGOLO DI PIEGA 32°
FRENO ANTERIORE a doppio pistone, disco da 298mm, ABS standard
FRENO POSTERIORE a pistone singolo, disco da 298mm, ABS standard
RUOTA ANTERIORE 130/70-18 63H
RUOTA POSTERIORE 160/70-17 76H
CERCHIO ANTERIORE 18 X 3.5-in. a 10 raggi
CERCHIO POSTERIORE 17 X 4.5-in. a 10 raggi
INCLINAZIONE CANNOTTO DI STERZO 29.0°
AVANCORSA 129,5mm
LUNGHEZZA 2.285,8mm
INTERASSE 1.578,3mm
ALTEZZA SELLA 658,4mm
CAPACITÀ SERBATIO 12,9 litri
PESO A SECCO 243 kg

PREZZO 13.290 euro con garanzia di 5 anni (si applicano condizioni specifiche)