giovedì 14 luglio 2016

CATTIVERIA ALLO STATO PURO!

XSR 900 'MONKEEBEAST' BY WRENCHMONKEES
Non è la prima volta che la Casa di Iwata collabora con i danesi Wrenchmonkees. Dalla loro officina di Copenaghen, negli anni, è nata una straordinaria sequenza di special basate su alcuni dei modelli più iconici della gamma Sport Heritage come SR400 e XJR1300.
A questa incredibile collezione si aggiunge oggi una nuova Yard Built, creata sulla base della Faster Sons XSR 900. Si chiama “Monkeebeast” ed è stata realizzata in nero, colore che contraddistingue tutti i modelli creati dai bike maker scandinavi. Questa nuova Yard Built si distingue abilmente dalle altre per via della sua linea accattivante, per il carattere competitivo e per incredibile versatilità: è infatti una guerriera di città, in grado di “lottare” su tutti i tipi di terreni. "I Wrenchmonkees sono tra i preparatori più influenti della scena custom", commenta Cristian Barelli, Marketing Coordinator di Yamaha Motor Europe. "Abbiamo lavorato con loro sin dall'inizio del progetto Yard Built e, insieme, abbiamo realizzato alcuni tra i modelli più rivoluzionari. La loro ultima creatura è brillante e dimostra chiaramente che il loro design è in costante evoluzione ed anticipa le future tendenze. Sono contento che, ancora una volta, siano riusciti a dimostrare che con alcuni interventi intelligenti, ossia evitando di apportare tagli o saldature al telaio originale, si può trasformare una Yamaha XSR 900 in qualcosa di completamente diverso". Il carattere versatile di XSR 900 Monkeebeast lo si deve ai cerchi neri Borrani da 17 pollici, con raggi da 9mm in acciaio e mozzi neri, che calzano i prestigiosi pneumatici Continental TKC. Il retrotreno è vitaminizzato da un ammortizzatore K-Tech, tendicatena Gilles Tooling, tubazioni dei freni in treccia d'acciaio TRW. La posizione di guida è stata modificata grazie all’introduzione di una sella monoposto by Wrenchmonkees, le pedane pilotta arretrate sono di Gilles Tooling, il manubrio Magura e le manopole Bitwell Renegade. L'impianto frenante anteriore è stato migliorato tramite l’utilizzo di una pompa freni radiale Nissin e di tubazioni in treccia d'acciaio. I blocchetti elettrici di Motogadget rendono la strumentazione essenziale. Saltano immediatamente all’occhio il faro anteriore della MT-03 e le luci posteriori, entrambi a LED. Il ruggente scarico SC Project costituisce la parte finale di un impianto MT modificato. Il look da vera special è completato dal parafango posteriore in alluminio, un esemplare unico, dal parafango anteriore e dalla protezione motore. I parafanghi verniciati a polvere, le protezioni motore e la cover serbatoio completano il design di questa nuova Yard Built, per un mezzo quasi “animalesco” pronto a scattare.