domenica 18 settembre 2016

CELEBRARE IL PASSATO

HARLEY-DAVIDSON IRON 883 HEROICA by H-D PARMA
Se si vuole andare veloci con una motocicletta poco importa se si è in sella ad una piccola 125, su una supersportiva o a cavallo di una grossa Harley; quel che conta, prima di tutto, è il polso destro. E con questo spirito, forti anche di un background agonistico di tutto rispetto, la concessionaria Harley-Davidson di Parma ha elaborato una Iron 883 in quest’ottica, pescando stile e contaminazioni dall’endurance e dalle motociclette inglesi anni ’60 come ad esempio la Norton Commando.
Esteticamente sono state utilizzate una mezza carena in vetroresina con doppio fanale (troppo banale installare un faretto singolo, come si usa adesso, su una special già di per se con un gran carattere), un puntale aftermarket, il serbatoio di serie allungato e la coda di una XR 1200 Trofeo, dove Il dealer ha corso anni fa. La chiave di volta della preparazione è stata proprio la modifica del codino, cui sono state applicate tabelle portanumero (per coprire i lunghi fender posteriori del telaio) e luci sdoppiate annegate nella vetroresina. Il resto rimane rigorosamente di serie a partire dalle sospensioni anteriori e posteriori; solo la forcella è stata abbassata di 30mm e completata con un olio più denso per garantire maggior rigore e sostegno. Un filtro aria più aperto preso dal catalogo ufficiale Harley fa il paio con un sistema di scarico del tutto nuovo ed inedito, sdoppiato su entrambi i lati dell’Iron (un po’ come era stato fatto sulla XLCR) e realizzato appositamente dalla concessionaria H-D di Parma sfruttando sezioni di collettori di serie e terminali Screamin’Eagle. Se la colorazione Chrome Yellow con tabelle portanumero bianche si adatta perfettamente allo stile racing della Heroica, è bastato aggiungere due semimanubri e un paio di pedane arretrate con relativi comandi, per completare l’opera. Ricorda molto le sportive di una volta, quelle da guidare distesi abbracciando il serbatoio (anche se qui le dimensioni di quest’elemento sono meno ingombranti). Inoltre tutta l’elaborazione è reversibile così da non intaccare budget e telaio.