martedì 20 settembre 2016

UN’HARLEY COSI’ NON SI ERA MAI VISTA

HARLEY-DAVIDSON IRON 883 by H-D BOLOGNA
C’è stato un tempo in cui le moto avevano ruote da 21 pollici sia davanti che dietro, con pneumatici stretti stretti e pochissimo grip. Poi sono arrivati cerchi più larghi e con diametro inferiore e sono arrivate pieghe da “gomito a terra” e angoli da sfida alle leggi della fisica.
Ciononostante qualcuno ha pensato bene di montare su una moderna Iron 883, due cerchi perfettamente identici da 21 pollici della Rev Tech e con pneumatici smilzi (la posteriore è da 140/70). Stiamo parlando del concessionario Harley-Davidson di Bologna che ha coniugato nella sua special il piacere della moderna tecnologia con l’antico sapore della guida di una volta. Se all’anteriore il montaggio del nuovo cerchio è stato relativamente semplice, dietro si è dovuto lavorare di fino sulle tolleranze del telaio e sulle misure del forcellone di serie. Particolare la scelta di abolire gli ammortizzatori posteriori sostituendoli con due barre rigide d’alluminio lavorate per armonizzarsi con lo stile dei cerchi. Manopole e pedane rigorosamente H-D Genuine (al pari del nuovo filtro aria ad alto flusso) e sella singola si amalgamano assieme modificando la posizione di guida che risulta allo stesso tempo racing e old style. Geniale l’utilizzo del manubrio “clubman” che rimanda lo stesso effetto dei semimanubri senza la necessità di dover smontare forcelle e piastre di sterzo. E se la carrozzeria rimane quella di serie, per valorizzare la customizzazione pur lasciando palesemente intuire la base dell’Iron, la nacelle anteriore (costruita a mano) e il faro CCE da 4,5 pollici sono un perfettamente in sintonia con lo sterzo basso. E infine due elementi altrettanto caratterizzanti al pari dei cerchi da 21 pollici: lo scarico corto e artigianale che palesa tutta la “cattiveria” di questa Iron e il puntale home made d’alluminio rivettato che riproduce la classica “vasca” delle moto da corsa, necessaria per evitare che i liquidi si disperdano in pista. Per quanto riguarda la colorazione si tratta di pezzi originali H-D (compreso il serbatoio “flame”) che confermano come con pochi e sapienti interventi un’Harley-Davidson può davvero essere trasformata in quel che si desidera.