giovedì 4 febbraio 2016

DUCATI

SCRAMBLER SIXTY 2 “PEACE SIXTY 2” by MR.MARTINI
Chi penserebbe mai di creare una special dallo spirito (e con forme) racer partendo da una scrambler? A voler riflettere bene sulla questione, però, se la base è la nuova Ducati Scrambler Sixty2 (la piccola entry level di 400 centimetri cubici) e il palcoscenico il Motor Bike Expo di Verona, la risposta può essere una sola e immediata: Mr. Martini ovviamente!
E quasi come uno scherzo che vuole prima lavori che scramblerizzano delle “nude” stradali come le Bonneville, in un surreale rewind Nicola fa il passo del gambero e mette sul piatto una special unica per gusto interpretativo e per risultato. Si diceva uno spirito racer grazie alla carena ’60 style, al cupolino realizzato direttamente da Mr. Martini, ai semi manubri, al codino sportivo monoposto con sella in pelle artigianale (particolare come la moto, formata da singoli “blocchi”) ed allo scarico Termignoni immancabile su una Ducati. Ma andiamo con ordine perché perdersi nei mille particolari di una special così inusuale, data la base da cui si è partiti, è facile. Innanzitutto il cupolino trasparente realizzato appositamente per questa preparazione, riprende lo stile endurance e scende fin quasi al limite della carena così da poter permettere di montare il faro tondo dietro ad esso. L’idea è a dir poco geniale perché mantiene linea e aerodinamica pulite e al contempo diventa una caratteristica distintiva della moto. E subito dopo c’e’ il codino la cui linea, grazie anche al gioco delle vernici chiare e scure, sembra sospendersi nel vuoto, quasi a sbalzo sopra la ruota posteriore. Altri particolari concorrono a sottolineare la natura corsaiola (come il faro posteriore, la strumentazione piazzata sotto il naso del “pilota” e i semi manubri). Anche da ferma sul cavalletto la Peace Sixty 2 vuole correre e ricorda molto le mono desmo anni ’60 della produzione sportiva Ducati. Infine forse l’aspetto più importante di tutta la preparazione: il messaggio di pace sulla carena, ispirato dai tragici eventi recentemente accaduti in Francia. Solo questo varrebbe la menzione della special di Nicola sul trittico di preparazioni presentate all’MBE nell’area dedicata alla Scrambler.