lunedì 1 febbraio 2016

HARLEY-DAVIDSON

LOW RIDER S
Non abbiamo fatto in tempo ad abituarci al ritorno del Low Rider standard, che mamma Harley ci delizia con la versione S. Si tratta di un mezzo al limite del factory-custom che offre nuove prestazioni e uno stile "total black" e che completa la linea Crusiser della serie S composta da Fat Boy e Softail Slim. Sono motociclette realizzate per offrire le massime prestazioni insieme a uno stile ispirato all'ambiente Custom di tutto il mondo.
Motore Screamin Eagle Twin Cam 110, sospensioni e freni migliorati completano le caratteristiche performanti di un prodotto essenziale e pronto all'azione. Molti clienti ci hanno chiesto quando Harley-Davidson avrebbe realizzato un'altra motocicletta aggressiva e ad alte prestazioni come i leggendari modelli FXR - ha affermato Brad Richards, Styling Creative & Design Director - Questa è la risposta alla domanda. Il Low Rider S è influenzato dalla tendenza delle custom attuali e dal nostro bagaglio stilistico, ma mira anche a ridefinire il concetto di prestazioni Harley-Davidson per una nuova generazione di piloti, che desiderano una potenza immediata e una guida dinamica grazie ad una moto ridotta all'essenziale. Questi elementi fondamentali iniziano dal motore Screamin Eagle Twin Cam 110 dotato di efficienti prese d'aria Heavy Breather Screamin Eagle, di uno scarico 2 in 2 in stile Fat Bob e in grado di sprigiona 156 Nm e 3500gpm (una potenza maggiore del 23% rispetto al modello Low Rider standard). Il cruise control attivato dall'acceleratore elettronico è di serie. L'intero gruppo motore-trasmissione e lo scarico sono rifiniti con verniciatura a polvere di colore nero lucido e nero ad effetto raggrinzante. Il Low Rider S è tanto maneggevole quanto potente. Gli ammortizzatori caricati a gas (azoto) Premium Ride e la forcella a cartuccia Premium Ride garantiscono una maneggevolezza e un comfort straordinari. I componenti delle sospensioni posteriori reagiscono velocemente ai piccoli impatti mantenendo il pneumatico in contatto con la superficie stradale, garantendo una maneggevolezza sicura e controllata e prestazioni di frenata ottimali. I freni a triplo disco con i doppi dischi anteriori flottanti sono dotati di ABS. Nuova sella monoposto, manubrio Drag Bar su montanti alti 5,5 pollici e comandi in posizione intermedia, mantengono il pilota in una posizione predominante. L'altezza della sella rimane ridotta, a 685 millimetri. Quando guidi ad una velocità elevata in posizione eretta, devi essere protetto dal vento - ha affermato Dais Nagao, Harley-Davidson Senior Stylist - Il modo in cui abbiamo inserito il faro più in profondità offre al Low Rider S un aspetto grintoso. È un modo molto efficace per comunicare la personalità della motocicletta. La sella monoposto e il parafango posteriore corto caratterizzano il retrotreno senza fronzoli. Poiché nessun altro colore è così espressivo come il nero, il Low Rider S è disponibile esclusivamente solo in Vivid Black. Le altre finiture nere mantengono il tema "dark" dalle forcelle alla console, fino ai montanti del parafango posteriore. Una sola eccezione: i nuovi cerchi in alluminio leggero pressofuso Magnum Gold. Il colore oro desaturato è una finitura ispirata ai cerchi in magnesio dorati adottati sulle auto da corsa negli anni Sessanta. Lo stemma dorato del serbatoio rende omaggio ai modelli XLCR Café Racer del 1977.