lunedì 13 ottobre 2014

BMW

R80 RT CAFE’ RACER by DIAMOND ATELIER
Semplicità. Ecco la parola d’ordine per realizzare una buona special. Gusto e semplicità sono invece l’alchimia perfetta per creare una splendida special. E quella che vi presento oggi ne è un fulgido esempio. Basica, lineare, perfetta nei colori come nella fattura dei lavori.
E’ una cafè racer non monotona, inattesa ed inusuale per certi versi. Realizzata dal team Diamond Atelier (due ragazzi di Monaco di Baviera che dovrete tenere d’occhio perché sappiate che questa è la loro prima special!) si basa su una BMW R80 RT del ’92 con il classico boxer due valvole rifredda ad aria. La prima cosa che colpisce è sicuramente la linea pulita e ben bilanciata grazie al serbatoio leggermente rialzato per creare una linea pressoché ininterrotta con il nuovo codino corto e monoposto (di vetroresina con batteria posizionata sotto il sedile), poggiato su un telaietto posteriore realizzato ad hoc. La posizione di guida è evidentemente caricata sull’anteriore con la forcella abbassata di circa tre centimetri, i semimanubri posizionati molto in baso (acceleratore rapido Tommaselli, pompa freno Brembo con serbatoio separato, leve lavorate) e le pedane arretrate Tarozzi.
Eliminati entrambi i parafanghi si è deciso di mantenere il cerchio posteriore in lega leggera originale accoppiandolo ad un elemento a raggi anteriore con relativi freni a disco di una R 100 R. Il motore non è stato toccato se si eccettua una revisione totale, la verniciatura scura ed un paio di scarichi corti a cono che presto verranno civilizzati con silenziatori adeguati così da poter ricevere l’approvazione del TUV tedesco. Anche le luci hanno un che di non comune nel panorama dei customizer attuali con una striscia aled posteriore a filo del codino (abbastanza classico per il genere di trasformazione) ed un faro tondo anteriore derivato da un mix di componenti giapponesi (Honda e Yamaha). Infine la verniciatura; quasi ogni pezzo è stato dipinto di nero ad eccezione del gruppo codino-serbatoio azzurro pallido con un accenno di pinstriping nero. Ecco quindi per gli amici di Garage Italiano una ricetta neo classica per realizzare nel proprio box con estrema semplicità una cafè racer in salsa bavarese davvero bella e con una spesa relativamente bassa. Quindi osservate ed ispiratevi.