venerdì 17 ottobre 2014

YAMAHA SR250

TIPO 4 by AUTO FABRICA
I primi pensieri quando ho visto questa special sono stati nell’ordine: sembra la moto di Fonzie, è basica come piace a me, LA VOGLIO! Perché credevo di aver visto tutto su base Yamaha SR250 ed invece ecco il classico coniglio tirato fuori (è il caso di dirlo) dal mono-cilindro.
Innanzitutto è una motocicletta per tutti perché leggera, poco potente e con una sella ad altezza umana. La si può usare per andare al mare in coppia, in montagna (anche da soli) su sentieri mossi e per girare in città. Fa anche una gran bella figura davanti al bar che, ammettiamolo, fa sempre piacere. Unico limite evidente è l’utilizzo in autostrada. Ciò detto vediamola più nello specifico. Creata dal team di Auto Fabrica (preparatori inglesi con un gusto fine per questo tipo di special) si è intervenuti con precisione chirurgica e ponderata. Cerchi da 18 pollici al posto dei 16/19 standard con pneumatici tassellati Mitas Trial che permettono evoluzioni anche su tera battuta oltre che negli ambienti urbani. Sospensioni posteriori poco più alte e forcella anteriore abbassata hanno livellato il profilo e la seduta della moto. Il serbatoio (unico elemento decorato con una tonalità color smeraldo) è stato rifatto da zero lavorando l’alluminio nudo. Rotondo con svasi per le ginocchia arricchisce la sensazione generale di leggerezza donando un tocco old style all’insieme.
Eliminate buona parte delle sovrastrutture (fiancatine laterali e parafango anteriore; il posteriore è stato alzato e ridotto nelle dimensioni), rifatta la sella e modificato l’impianto d’illuminazione si è passati alla preparazione del motore. Affidato alle sapienti mani di Bob Farnham è stato smontato e richiuso con l’aggiunta di un nuovo pistone e relative fasce. Teste lavorate, filtro più performante e scarico in acciaio home made Auto Fabrica. Il telaio è rimasto quello stock epurato degli attacchi non necessari e con la parte posteriore chiusa; per i particolari minori mi affido al vostro occhio allenato. Ecco quindi servita la ricetta perfetta per creare da soli una special con poca spesa e tanta resa, di quella che, montate due borse morbide, vi stamperà un sorriso perenne sotto il casco.