martedì 25 ottobre 2016

SUZUKI GSX-R1000 E RR ABS

SUZUKI PRONTA A DARE BATTAGLIA NELLA SUPERBIKE
Ricordate quando nel 2007 Max Biaggi correva con la Suzuki? La quattro cilindri aveva due scarichi (uno per lato) ma a funzionare realmente era uno solo. I regolamenti prevedevano una stretta attinenza con il modello di serie e per mantenere questa caratteristica inalterata si decise d’optare per quel tipo di stratagemma (legale per altro).
Oggi il problema non si presenterebbe perché Suzuki ha presentato una versione completamente nuova della sua GSX-R1000 che da quest’anno avrà anche una sorella più spinta denominata appunto GSX-R1000R, entrambe dotate di un solo (grosso) terminale di scarico. Il CEO e COO Toshihiro Suzuki di Suzuki Motor Corporation ha ben espresso il rinnovamento a cui è stata sottoposta la gamma dei modelli del costruttore nipponico (e più in generale la filosofia che verrà seguita d’ora in poi): "Oggi potete constatare l’impegno nel far crescere il Brand Suzuki, confermando il settore motociclistico come uno di quelli strategici per il Gruppo. Stiamo lanciando modelli adatti a un ampio pubblico, dai neofiti ai piloti più esperti. Guardando al futuro, ci saranno altre novità da Suzuki che confermeranno il nostro sforzo volto a realizzare prodotti moderni e creativi che vadano oltre ogni aspettativa". La sesta generazione della più sportiva tra le Suzuki si rinnova completamente con le versioni GSX-R1000 e l'ancora più evoluta GSX-R1000R, e incorpora tecnologie mutuate direttamente dalla MotoGP. Le doti della serie GSX-R possono essere riassunte con le tre parole 'Run, Turn, Stop' che sintetizzano la perfetta armonia tra motore e ciclistica. E se la GSX-R1000 ABS è la naturale evoluzione della classica GSX-R1000 che ora sfrutta parte della tecnologia Suzuki applicata nella MotoGP, la GSX-R1000R ABS, invece, è la versione avanzata (o se volete 2.0) che nella dotazione di serie include sospensioni SHOWA Balance Free, Launch Control e Quick Shift (up and down). Il nuovo quattro cilindri in linea di 998,8cc adotta un nuovo sistema denominato Broad Power System che incorpora tecnologie sviluppate in MotoGP. La sintesi del miglior compromesso tra la potenza e la coppia erogate a tutti i regimi grazie alla fasatura variabile (VVT - Variable Valve Timing), al doppio iniettore verticale (S-TFI - Top Feed Injectors), ai bilancieri a dito (Finger Follower) e al parzializzazione dello scarico a tre valvole (SET-A - Exhaust Tuning Alpha). L tutto per migliorare le prestazioni e rispettare le normative  Euro 4 sulle emissioni inquinanti. Il telaio ha un nuovo design che ne ha ridotto gli ingombri trasversali per migliorare l'aerodinamica (in quest’ottica anche il cupolino è stato ridisegnato per ridurre la sezione frontale e migliorare la penetrazione aerodinamica) e diminuire la massa del 10% mantenendo una rigidezza ottimale. La maneggevolezza migliora grazie a modifiche ottenute variando l'angolo dei cilindri e riducendo la distanza tra il perno ruota anteriore e il perno forcellone. Presenti le pinze radiali Brembo accoppiate a dischi T-Drive per una frenata più potente, il Motion Track Brake System (che grazie al sensore IMU monitorata costantemente la moto nei suoi movimenti sulle 6 direzioni dei 3 assi principali), il Motion Track Traction Control (che consente al pilota di scegliere 10 livelli di intervento del controllo di trazione, in funzione delle condizioni della strada o della pista oltre alle preferenze personali e al livello di esperienza), il Low RPM Assist (che controlla il regime motore al minimo e ai regimi più bassi) e il Suzuki Easy Start System (che consente l'avviamento con un solo impulso anziché dover mantenere premuto il pulsante). Il tutto racchiuso in una motocicletta evidentemente ispirata alla MotoGP anche nelle linee, che pesa 202 chili (203 per la GSX-R1000R), che sprigiona 202 CV di potenza massima a 13.200 giri/min e 117.6 Nm di coppia massima a 10.800 giri/min. Come detto poco sopra la GSX-R1000R monta di serie il Launch Control (che garantisce partenze più rapide riducendo la tendenza all'impennata attraverso la limitazione automatica di coppia e potenza), il Quick Shift in up-shift e down-shift, le sospensioni SHOWA Balance Free, la piastra superiore della forcella alleggerita, le luci di posizione a LED e una batteria lightweight.