giovedì 13 luglio 2017

SUPERBIKE USA: MV AGUSTA ANCORA ALTALENANTE

Sesta con Camier in gara uno e ritiro in gara due. MV Agusta continua ad alternare buone prestazioni con gare incolore.

Urge una svolta che dia la scossa al progetto F4 RC e alle prestazioni in pista. Perché è evidente che la moto è veloce e il pilota da podio, ma manca quello step evolutivo che permetterebbe a entrambi d’essere stabilmente nella top five. Sbagliando si crede che l’F4 sia un progetto vecchio quando nella realtà si tratta piuttosto di un modello che anno dopo anno viene affinato senza stravolgerne l’essenza.
Il settimo posto in qualifica sul circuito di Laguna Seca e il sesto posto finale in gara uno sono la conferma di quanto detto. Camier ha avuto una buona partenza che gli ha permesso di guadagnare subito una posizione, di battagliare con il gruppo davanti dopo aver impostato il proprio ritmo e di tener dietro BMW, Yamaha e Aprilia. Ciononostante il distacco dal vincitore si è attestato sui 23 secondi (circa 9 decimi a giro), troppi per un marchio blasonato come MV Agusta e indicativi di quanto scritto poco sopra. Gara due, invece, si è conclusa anzitempo con un ritiro per problemi tecnici al settimo giro. “Sono decisamente molto felice del risultato di sabato – ha dichiarato Camier –. Nelle prove libere abbiamo fatto alcune piccole modifiche e devo dire che, malgrado il forte caldo in gara, il setting della moto è stato davvero preciso. Abbiamo anche avuto modo d’imparare qualcosa riguardo al lavorare con diverse opzioni con la gomma anteriore, il che è altrettanto positivo. In gara, ho provato a recuperare su Fores ma nel finale ho perso l’anteriore in un paio di occasioni ed ho preferito salvaguardare la mia posizione. Gara due, invece, è stata difficile fin dalla partenza, ho avuto un paio di problemi e sinceramente anche il setting della moto non era al meglio. Sono riuscito a recuperare un paio di posizioni nei primi momenti di gara ma ad essere onesti stavo faticando molto per mantenere la posizione che avevo raggiunto. Alla fine, poi, abbiamo avuto un problema tecnico alla moto che mi ha costretto ad abbandonare la corsa. Adesso mi concentro sulla prossima gara al Lausitzring, dove sono certo potremo lottare per dei buoni risultati”. In classifica generale Camier è ottavo incalzato da Torres (nono a -5 punti) e Laverty (decimo a -10) confermando quanto di buono fatto fino ad oggi dal pilota e dalla MV Agusta. A questo punto non resta che attendere l’ultima parte di campionato e vedere se la pausa estiva (durante cui i reparti corse comunque continuano a lavorare alacremente) porterà miglioramenti in pista.