mercoledì 30 novembre 2016

HARLEY-DAVIDSON SOFTAIL SLIM RIZOMA

PREZIOSA E UNICA
Immaginare due Harley-Davidson identiche è davvero difficile, perché la customizzazione (anche profonda) delle motociclette americane è la base del loro successo. Ben altro discorso, però, è riuscire a realizzare special belle in modo oggettivo, che pur rimanendo uniche e personali sappiano appagare un pubblico vasto ed eterogeneo.
Va da se che, per esempio, un chopper possa piacere o meno in base ai gusti specifici degli spettatori; stesso discorso per quanto riguarda i bobber o i low ride o le bagger o le dragster e via discorrendo. In sintesi esistono due modi per customizzare una motocicletta: stravolgendola completamente (comportando un assottigliamento della percentuale di apprezzamento oggettivo) o migliorandola con interventi mirati e non troppo invasivi (garantendo allo stesso tempo un più vasto apprezzamento generale). E’ il caso di questa Softail Slim realizzata da Rizoma per dimostrare, appunto, come con pochi e sapienti interventi si possa customizzare in modo piacevole una buona base dipartenza. Ancora più apprezzabile è il fatto che si tratta della prima Harley-Davidson forgiata nell’atelier di Rizoma. Il primo intervento è forse quello più visibile (ed apprezzabile) dal guidatore grazie al nuovo kit strumentazione con tachimetro digitale con spie LED, selettore funzioni remoto e fascia serbatoio in pelle. Il confort di guida è stato un altro parametro tenuto in debita considerazione motivo per cui sono stati applicate le nuove manopole ride by wire per manubri da un pollice (badate bene che accessori che si adattino perfettamente al sistema di misure americano in pollici non sono un’ovvietà nel vecchio continente!), leve freno e frizione regolabili e disegnate specificamente per questa linea, manubrio a sezione variabile “FAT BAR” e pedivelle pilota “SREET”. Per quanto riguarda i parafanghi i supporti dell’unità posteriore sono frutto di un perfetto mix tra stile e tecnologia. Basta osservarli da vicino per notare…l’assenza delle frecce che in realtà sono presenti ma ben amalgamate, praticamente fuse nella linea dei supporti che nascondono degli indicatori multifunzione “CLUB S”. I nuovi parafanghi più corti e leggeri slanciano la linea del Softail e fanno risparmiare ben 5,5 chili. Altro elemento interessante è il porta targa laterale “OUTSIDE”, gradito a molti harleysti, disponibile sia nella versione “LONG” (che rispetta i parametri di legge per la libera circolazione) sia “SHORT” per i più ardimentosi. Ma la differenza sostanziale tra questa Softail Slim e le molte altre customizzate, risiede nei particolari come i riser, i tappi serbatoio fluidi, il coperchi dell’anticipo e il coperchio frizione tutti realizzati da con lavorazioni 3D e con finitura lucida per rispettare lo stile Harley-Davidson. Da citare, infine, due piccoli “tesori”: le cover testate ricavate da un blocco d’alluminio di 15 chili e lavorate fino a pesarne solo 1,1 e il kit filtro aria (più aperto e waterproof) che snellisce il lato destro della motocicletta e migliora le performance. Il risultato è un concentrato di pulizia, potenza e rispetto per l’anima leggendaria di questo mito nella sua miglior rivisitazione moderna.