lunedì 5 giugno 2017

BMW MOTORRAD CONCEPT LINK. REINVENTARE LA MOBILITÀ URBANA SU DUE RUOTE

Al concorso d’eleganza Villa d’Este 2017 BMW presenta la sua visione futuristica della mobilità urbana a zero emissioni su due ruote: Concept Link.

Ispirato a Vision Next 100, lo studio di design abbina la connettività digitale alle esigenze della mobilità urbana su due ruote, e percorre nuovi sentieri, muovendosi oltre le convenzioni tradizionali, sia per quanto riguarda il design sia per la tecnologia. “BMW Concept Link rappresenta una nuova visione della mobilità urbana.
Essa collega il mondo digitale con quello analogico e mette l’enfasi sul motociclista e sulle sue esigenze di mobilità. Grazie al modo in cui collega la funzionalità e la digitalizzazione, serve sia da mezzo di trasporto sia da strumento di comunicazione. Per me, Concept Link, con il suo stile senza tempo e minimalista, rappresenta più di un concept: è piuttosto un simbolo di una nuova era”, spiega Edgar Heinrich, Head of design di BMW Motorrad. Il carattere speciale del veicolo concept diventa chiaro fin dall’inizio grazie al linguaggio di design completamente nuovo. “Concept Link non si basa sui concetti attuali, ma piuttosto abbraccia le necessità base di funzionalità, l’architettura tecnica e la realità digitale degli utenti di oggi. Tecnologie legate alla guida elettrica, come gli accumulatori di energia piatti nella parte inferiore della pedana e il propulsore compatto sulla ruota posteriore, ci hanno permesso di creare un design altamente distintivo che dà forma ad un nuovo segmento. La potenza espressiva del veicolo che ne risulta rappresenta per BMW una novità assoluta e rompe con tutti gli schemi convenzionali”, spiega Alexander Buckan, Head of Vehicle design di BMW Motorrad. Il corpo basso e allungato e la sella piatta, insieme alla sezione anteriore ascendente, creano una silhouette moderna e allo stesso tempo distintiva. Tutto è enfatizzato ancora di più dall’utilizzo dei colori: la finitura anteriore nella tinta Liquid Metal Titanium contrasta con il resto della carrozzeria in nero semi-opaco. I colori sono orientati diagonalmente per sottolineare il potenziale dinamico di Concept Link. La sua architettura, nuova e decisamente rivolta alla funzionalità, fornisce un alto livello di piacere di guida grazie all’E-drive. Concept Link è perfettamente adatta per le necessità della moderna mobilità urbana grazie all’accelerazione veloce e alla facilità di manovra. Con la sua altezza relativamente ridotta, salirvi è facile sia lateralmente sia posteriormente. Un cambio con retromarcia assicura una facile manovrabilità, perfetta per parcheggiare in spazi molto ridotti. La sella può essere regolata in lunghezza per venire incontro a ogni esigenza. Anche le proporzioni creano nuovo spazio per riporre gli oggetti. Nella sezione centrale, sotto la sella, un vano bagagli offre buone possibilità di carico. Il motociclista può accedervi velocemente e con facilità in qualsiasi momento utilizzando uno sportello scorrevole. Con la sua nuova architettura, Concept Link unisce il piacere di guida e la funzionalità in maniera ideale. Vista più da vicino, si può notare come le linee nette, le superfici ampie e le forme semplici e precise, sottolineano il look all’avanguardia di Concept Link. Il design bicolore valorizza ulteriormente questo aspetto. Una grande superficie color nero opaco, il cuore tecnico, dà forma al nucleo della concept. Essa si estende dalla parte anteriore a quella posteriore e, oltre agli pneumatici e ai proiettori frontali, integra anche il propulsore e gli elementi della sospensione. I due iconici proiettori a LED sono caratterizzati da un design minimalista. La loro disposizione e i sottili contorni accentuano l’appeal visivo moderno e avveniristico del frontale. I contorni espressivi dei pannelli laterali incorniciano il nucleo centrale scuro del veicolo, ottimizzano l’aerodinamica e offrono anche protezione contro il vento e le condizioni atmosferiche avverse. I lati delle ruote sono completamente coperti, sottolineando così l’appeal visivo totalmente contemporaneo. Concept Link mette in mostra deliberatamente anche la tecnologia utilizzata come parte del pacchetto di design. È per questo motivo che i pannelli laterali non coprono completamente la sezione laterale-posteriore. Al contrario, si allungano attraverso la fiancata del veicolo come piccole ali, che permettono la vista degli elementi tecnici come il propulsore, le alette di raffreddamento, il braccio oscillante singolo, l’ammortizzatore a molle e la cinghia dentata della trasmissione. Allo stesso tempo, aiutano a migliorare il flusso aerodinamico. I contrasti sono utilizzati deliberatamente, insieme alle forme chiare di Concept Link, per donarle un aspetto potente ed eclatante. I cavi di color arancione che collegano la batteria e il motore sulla parte destra contribuiscono all’effetto di forte impatto. Il loro diametro sottolinea la potenza del propulsore. Anche la sella mette in risalto la funzionalità e l’aspetto estetico della moto, con la superficie piatta della seduta separata dal corpo del veicolo. Ciò enfatizza la leggerezza dell’aspetto laterale, sottolineando quindi la sua natura di agile manovrabilità. La sella può essere adattata in vari modi per soddisfare diverse esigenze. Può diventare sia un singolo sedile sportivo sia un sedile che può accomodare due passeggeri, o una via di mezzo, il che dà al veicolo un carattere distintivo sia dal punto di vista visivo sia funzionale. Ulteriori opzioni di personalizzazione, come pannelli laterali di colori diversi o un diverso parabrezza permettono al motociclista di esprimere la sua personalità, rendendo Concept Link la compagna ideale per qualsiasi situazione. Traendo ispirazione da Vision NEXT 100, Concept Link interpreta la connessione tra pilota, veicolo ed ambiente per un utilizzo urbano. Essa mantiene collegato il motociclista mentre guida, allargando quindi il suo mondo mobile virtuale e offrendo nuove possibilità. Inoltre, il veicolo conosce già il programma di viaggio del motociclista e quindi anche le sue prossime destinazioni. Di conseguenza, è in grado di pianificare il percorso più veloce o più interessante dal punto di vista panoramico, nonché la musica più adatta, qualora lo si desiderasse. L’obiettivo è anche quello di potersi godere la guida senza distrazioni. Il classico gruppo strumenti è stato eliminato. La velocità, la navigazione e le informazioni sulla batteria vengono, invece, proiettate direttamente sul parabrezza nel campo visivo del motociclista. Informazioni secondarie vengono trasmesse sull’ampio pannello che si adatta perfettamente al #design e che è situato sotto i manubri. Questo pannello consente un gran numero di configurazioni per interagire con il mondo esterno e per comunicare con altri veicoli. La superficie touch screen sull’ampio pannello presenta e controlla molte informazioni sull’infotainment, sulla connettività e sul percorso. Programmabili a proprio piacere, i pulsanti touch sui manubri permettono al motociclista di accedere alle funzioni preferite e a quelle più usate senza dover togliere le mani dagli stessi. L’interazione tra veicolo e motociclista offre molte possibilità per quanto riguarda la sicurezza, il comfort, la funzionalità e l’esperienza di guida. A bordo della Concept Link, anche l’equipaggiamento del pilota è collegato al veicolo. Per mettere in risalto questa connessione, un gesto sulla manica della giacca apre e chiude lo sportello scorrevole del vano bagagli. Un punto di cucitura sulla manica segnala l’area attiva. L’abbigliamento del motociclista è anche caratterizzato dalla moda e volutamente non è riconoscibile come capo specifico. Protezioni leggere per i gomiti e per le spalle sono state integrate nella giacca realizzata in loden repellente all’acqua. Tuttavia non sono visibili nel taglio moderno del capo. Con l’insieme di emissioni zero, guida dinamica, nuovo linguaggio di design, connettività ed equipaggiamento del pilota funzionale e alla moda, Concept Link rappresenta la visione di BMW per il futuro della mobilità urbana.