lunedì 19 giugno 2017

HONDA AL WHEELS & WAVES

Tra passato e presente (e con un occhio al futuro), Honda è presente al Wheels & Waves special e prototipi da ammirare.

Wheels & Waves è un happening motociclistico annuale che si tiene a Biarritz, Francia, che mette in contatto il mondo delle moto con quello dello skateboard e del surf, caratterizzati dalla loro peculiare filosofia di vita, gusti musicali e stile. Competizioni di surf, gare di flat track, l’esposizione di moto elaborate e la musica dal vivo, fanno di questa esposizione un’esperienza indimenticabileper tutti i motociclisti e i surfisti appassionati. Con più di 15.000 visitatori durante l’edizione del 2016, Wheels & Waves consolida e accresce la sua popolarità anno dopo anno.
Honda Motor Europe è presente al festival con special e prototipi. Tre sono state rielaborate da dealer appassionati sulla base di modelli originali degli anni Settanta e Ottanta. La prima è una CB500 del 1977 rielaborata dal dealer Honda 3C di Bayonne e da Ben Rameix, il designer di un produttore di tavole da surf leader in Francia. Insieme l’hanno completamente rielaborata in stile café racer utilizzando un nuovo telaio, nuovo terminale di scarico, un’elegante combinazione di parti cromate e nere, luci full LED, pneumatici Firestone e un solido disco freno anteriore. Le carene e il codino – realizzate a mano da Rameix – si inspirano alle linee di una tavola da surf, esprimendo pienamente lo spirito del Wheels & Waves. L’altra special è la  CX500,  bicilindrica  a  V  trasversale,  completamente  trasformata  dal  dealer Honda Kick Moto in una singolare Flat Track Racer grazie alla modifica del telaio, del serbatoio e della sella, con l’aggiunta dei cerchi anodizzati da 18” e della forcella di una XL600R; in più, manubrio  in  alluminio,  sospensione  posteriore  Öhlins  e  luci  a  LED.  La  gloriosa  livrea  HRC  è impreziosita dal numero ‘69’ in onore di Nicky Hayden. La  terza  moto  rielaborata  parte  dalla  base  dell’incredibile  sei  cilindri  in  linea  da  1.047cc  della leggendaria CBX. Creata grazie alla collaborazione  del dealer Honda Boulmich Moto di Parigi e il  Bad  Seed  Motorcycle  Club,  la  CBX  ha  cambiato  anima  diventando  una  muscolosa  ‘Road Bomber’ con forti influenze dragster. Il design è minimalista perché il focus è stato la riduzione di peso, funzionale all’esigenza di velocità. I numerosi dettagli rielaborati includono un nuovo telaio che accoglie sospensioni posteriori Öhlins, terminale di scarico 6-in-1, faro e numero realizzati a mano, pneumatici Bridgestone Battle Axe. A  fianco  di  queste  tre  leggende  radicalmente  riprogettate  sono presenti  le  rielaborazioni  di  tre esemplari Honda della gamma attuale. La prima è la versione ‘urban scrambler’ della moderna Rebel, la 500cc guidabile con patente A2, equipaggiata  in  questa  interpretazione  con  possenti pneumatici,  dischi  freno  maggiorati  e terminale di scarico realizzato e saldato a mano. Questo nuovo look – ammirato in anteprima a maggio al Bike Shed di Londra – si arricchisce con rimandi allo stile BMX e skateboard (con un supporto per la tavola collocato sul lato sinistro)e influenze dal mondo del motocross. Le due versioni della neo-retrò CB1100 completano la partecipazione di Honda al “Wheels & Waves” 2017. La prima è la CB1100TR Concept, progettata interamente dal team R&D italiano della Casa dell’Ala ed  esposta  per la  prima  volta  ad  Eicma  2016, salone  della  moto  di  Milano.  Nata per comunicare l’emozione e l’entusiasmo della cultura americana del flat track, è stata progettata per essere  “la  regina  del  circuito  urbano”,  con  gomme  slick  e  impronta  da  pura  racer  in contrapposizione  ai  tradizionali  canoni  del  flat  track,  per  ottenere  un  design  più  familiare  al mercato europeo. La  seconda  è  una  versione  completamente  “dark”  dell’attuale  CB1100  EX,  creata  in collaborazione  con  i  progettisti  di  South  Garage  di Milano.  Utilizzando  la  consolidata  base personalizzabile del CB1000, il risultato è un’elegante creazione che mescola lo stile café racer a quello  bobber.  Il  serbatoio  matt-black,  il  motore  scuro,  le  cover  e  le  ruote,  ne  esprimono  il carattere;  i  semimanubri,  la  pompa  freno  radiale  e  la  coda  corta  le  conferiscono  uno  slancio aggressivo. Mini indicatori a LED, nuovo faro, sella in pelle con motivo a diamante e pneumatici intagliati  le  conferiscono  un’attitudine  perfettamente  in  linea  con  l’obiettivo  del  progetto: dimostrare quanto la CB1100 sia un’eccellente base per la personalizzazione. Le sei moto esposte, rappresentano un  importante ed eclettico mix di influenze e individualità che dimostrano la passione nel lavoro dei preparatori e il desiderio di lasciare la propria impronta sulle loro Honda, trasmettendo la  loro creatività e la loro conoscenza per renderlo possibile.