martedì 8 agosto 2017

MOTOGP BRNO: ERRORE STRATEGICO DI DUCATI MA NON E’TUTTO PERSO

Dovizioso sesto e Lorenzo quindicesimo non mostrano il reale potenziale della Ducati che sbaglia la strategia e relega i due piloti in posizioni di rincalzo.

La sensazione è quella di un’occasione persa sia da parte di Andrea che poteva avvicinare Marquez in classifica generale, sia da parte di Jorge che con la nuova configurazione aerodinamica sembrava trovarsi più a suo agio sulla GP17. Ma soprattutto sembra un’occasione persa da parte del team Ducati che ha gestito male la configurazione delle moto ai box e la strategia del flag to flag.
Nelle fasi iniziali Lorenzo ha dimostrato di poter tenere testa al gruppo dei primi anche sul bagnato transitando primo per tre giri e guidando in relativa scioltezza la sua Ducati “alata”. Poi il disastro ai box dove la seconda moto non era ancora pronta per l’asciutto (in Ducati avevano l’avevano preparata con un set up da bagnato qualora la prima moto avesse avuto problemi; e il cambio d’assetto richiede mediamente sette minuti). Il maiorchino ha dovuto attendere inerme il completamento della configurazione prima di riprendere la corsa e transitare in diciannovesima posizione. Ancora più anomala la gara di Dovizioso che pur non avendo forzato all’inizio come il compagno di squadra, ha tenuto la posizione insieme a Rossi con il quale ha condiviso anche l’errore strategico nel rientro tardivo ai box. A quel punto Andrea ha dovuto rimontare dalla sedicesima alla sesta posizione limitando i danni e consolidando il terzo posto in classifica generale. “Purtroppo è stata una gara complicata e non siamo riusciti a decidere la strategia giusta – ha dichiarato Dovizioso –. Sicuramente mi sarei dovuto fermare prima e scegliere le gomme slick medie come hanno fatto i miei avversari. Quando sono rientrato in pista e mi sono reso conto di essere in sedicesima posizione è stata un po’ dura, ma ho stretto i denti e ho spinto al massimo fino alla fine per portare a casa almeno il sesto posto. Anche i dieci punti conquistati oggi sono importanti in ottica campionato ma onestamente, per come era andato il weekend fino a stamattina, in questa gara potevamo ottenere molto di più”. Anche Lorenzo è dispiaciuto per il risultato finale e come Andrea, parla d’occasione mancata: “un vero peccato la gara. Il meteo è stato davvero capriccioso e ha smesso di piovere proprio quando ero veramente veloce con l’asfalto bagnato. Mi sentivo molto forte e credo che avremmo potuto lottare per la vittoria se le condizioni fossero rimaste le stesse. Poi abbiamo commesso un errore con il cambio moto, perchè quando la squadra mi ha segnalato di rientrare ai box la moto non era ancora pronta e quindi abbiamo perso del tempo prezioso e compromesso il resto della mia gara. Sicuramente faremo tesoro di questa esperienza negativa per non ripetere più lo stesso errore, ma la cosa positiva di questo weekend è che siamo stati sempre competitivi, sia con l’asciutto che col bagnato, e adesso arriva un circuito, Zeltweg, dove dovremmo essere tra i favoriti e quindi faremo di tutto per dimostrarlo in gara”.