mercoledì 15 febbraio 2017

HARLEY-DAVIDSON

FLHRXS ROAD KING SPECIAL, IL RE DELLA STRADA  
E’ notizia recente che il costruttore americano presenterà 50 nuovi modelli in cinque anni; di che tipo e con quali motorizzazioni non è dato sapere. Quel che è certo è che il primo di questa lunga serie di novità è il Road King Special, terza variante del modello originale (dopo la base e la Classic) nata sulla scorta degli spunti forniti dai customizer di tutto il mondo. In sintesi i clienti chiedono e Harley-Davidson risponde con un modello caratterizzato da un design puro arricchito da particolari dark.
La Road King Special grande e massiccia come una locomotiva che viaggia sui binari a mezzanotte è una motocicletta che si fa notare già a chilometri di distanza per l’ampio uso del colore nero presente dalle forcelle anteriori con faro nacelle alle nuove ruote al potente motore Milwaukee-Eight ai condotti d’aspirazione e scarico. L’unicità di questo mezzo traspare dalla posizione in sella, grazie al nuovo manubrio mini-ape, e dallo stile essenziale sottolineato dalle borse laterali allungate (più capienti da 70,8 litri) che disegnano un profilo potente e fluido. L’iconico motore Milwaukee-Eight 107 di 1.745cc, con il suo sound caratteristico e la grande coppia rendono immediatamente riconoscibile la nuova Road King Classic. Più potente, regolari e resistente ha una risposta dell'acceleratore più frizzante e un suono più pulito. Si caratterizza per le quattro valvole per cilindro, la camma singola azionata da catena, le doppie candele, i controbilanciati e il supporto in gomma. E’ stato sviluppato e testato per chilometri infiniti e milioni di ore. Ogni singolo componente è nuovo, studiato per offrire maggiori prestazioni e il massimo delle sensazioni che si possono desiderare da un motore. Classico e moderno quindi, miscelati alla perfezione ed evidenti solo quando serve come la risposta rapida della valvola a farfalla e la maneggevolezza di una motocicletta lunga ben 2.420mm e con un peso in ordine di marcia di 375 chili resa possibile dalla nuova sospensione anteriore con tecnologia DBV (che migliora il controllo dello smorzamento delle oscillazioni) e dagli ammortizzatori posteriori a emulsione riprogettati con regolazione idraulica del precarico della molla. I nuovi cerchi Turbine in alluminio pressofuso con l’anteriore, inedito per il modello, da 19 pollici con pneumatico 130/60, la sella più bassa (695mm da terra) e il manubrio più alto (22cm) definiscono un modo di guidare il Road King Special del tutto nuovo pur rimanendo confortevole e aggressivo allo stesso tempo. La novità più evidente è il colore nero usato pressochè ovunque: manubrio e comandi, specchietti, indicatori di direzione, consolle sul serbatoio, cerchi, faro a nacelle, protezioni propulsore e l’intero motore (carter, coperchio filtro con inserto smerigliato, silenziatori ed elementi paracalore). Unici componenti cromati o lucidati rimangono (un po’ per tradizione e un po’ per spezzare il look total black) le coperture della distribuzione, l’elemento che contiene i bilancieri sulla testata, la finitura delle alette di raffreddamento, cornici strumentazione e tappi serbatoio. Come da tradizione l’Harley-Davidson non dichiara la potenza ma solo la coppia massima erogata dal V-Twin (nel caso in specie pari a 150Nm a 3.250 giri minuto); di certo c’è la possibilità di scegliere tra quattro colorazioni (Vivid Black, Charcoal Denim e Olive Gold e Hot Rod Red Flake Hard Candy Custom) e il prezzo che parte da 25.700 euro franco concessionario.