mercoledì 8 febbraio 2017

SUPERBIKE

PRESENTAZIONE TEAM ARUBA.IT RACING DUCATI
Grazie al web e alle magie di internet, ormai è una consuetudine il live streaming della presentazione delle squadre impegnate in Superbike, e Ducati non è stata da meno. E così tra giochi di luci e fumo presso il Data Center IT1 di Aruba ad Arezzo è stata svelata al mondo (e agli internauti) la nuova Panigale R, l’arma con cui Davies e Melandri tenteranno l’assalto al mondiale 2017 delle derivate di serie.
Tra modifiche regolamentari più o meno profonde e avversari sempre più agguerriti, i piloti in rosso si giocheranno le proprie carte in 13 round (26 manches) al di qua e al di la dell’oceano. La Panigale R è figlia delle innovazioni introdotte nella stagione passata (chiusa in un crescendo di sei vittorie consecutive sulle 11 totali) e del lavoro svolto dai tecnici durante l’inverno su ciclistica, motore ed elettronica con l’intenzione di non concedere nulla agli avversari memori di quanto accaduto nel 2016 quando nonostante le ottime performance di Davies, il gap iniziale influì su tutta la stagione segnando di fatto la rincorsa al titolo mondiale. Per il 2017 l’obiettivo è tanto semplice quanto ambizioso: titoli piloti e costruttori nel segno della continuità delle ottime performance del pilota britannico e della partnership tra Aruba.it e Ducati giunta al terzo anno a cui si aggiunge la novità del rientrante Melandri. Stefano Cecconi, Amministratore Delegato di Aruba S.p.A e Team Principal, ha illustrato passato presente e futuro del team: “Le 11 vittorie e i 22 podi complessivi ottenuti nel 2016 rappresentano un record e sono un perfetto esempio dei progressi costanti fatti in queste prime due stagioni, ma il nostro obiettivo resta il titolo e siamo qui per riprovarci all’insegna della continuità e dell’evoluzione. Innanzitutto, rinnovando e rafforzando il nostro legame con Ducati per continuare a rappresentarla, insieme a Feel Racing, come team ufficiale nel campionato mondiale Superbike in futuro. Poi, prolungando l’impegno con Chaz Davies, pilota dal valore e qualità tali da essere ormai universalmente riconosciute, e affiancandogli un campione come Marco Melandri, che ha già dimostrato grande velocità e professionalità fin dai primi test con moto e squadra. Infine, abbiamo deliberato diverse novità tecniche e organizzative per continuare a migliorarci, e siamo convinti di avere tutte le carte in regola per riuscire a farlo”. Claudio Domenicali, Amministratore Delegato di Ducati Motor Holding, ha sottolineato l’importanza tecnica e strategica per Ducati del campionato delle derivate di serie e ha sottolineato la ferma volontà di correre per i titoli piloti e costruttori anche nel 2017: “I successi ottenuti nel 2016 dal Team Aruba.it e le sei vittorie consecutive di Chaz hanno contribuito a chiudere alla grande un anno importante per Ducati, celebrando il nostro novantesimo anniversario in costante crescita, sia da un punto di vista sportivo che commerciale, superando le 55.000 moto vendute in un anno e facendo segnare un nuovo record all’azienda. La Superbike si corre con moto derivate dalla serie, è da sempre un campionato strategico e importante per Ducati e ci consente di sviluppare dei prodotti straordinari, come la Panigale R. Un campionato dove le nostre moto e i nostri piloti hanno scritto pagine fondamentali della storia del motociclismo e dove vogliamo mantenere un ruolo da protagonisti. Essere in pista con il Team Aruba.it, e con due piloti di questo calibro, ci permette di essere ottimisti e fiduciosi per la stagione 2017. Un grazie particolare a Stefano Cecconi, appassionato partner in questa operazione, per questi tre anni di costruttiva collaborazione, e per condividere con noi l’obiettivo di riportare a Borgo Panigale il titolo”. Presente anche il Direttore Generale di Ducati Corse Ing. Luigi Dall’Igna che ha dichiarato: “Nelle ultime stagioni la Panigale R è cresciuta costantemente dal punto di vista della competitività e, grazie anche alla sinergia tra i progetti MotoGP e SBK, abbiamo raccolto tanti successi. Lo sviluppo però non si ferma mai: nei test invernali abbiamo portato diverse novità a livello di motore, ciclistica ed elettronica, e ora vogliamo concretizzare pienamente il nostro potenziale con l’obiettivo di vincere il titolo Piloti e Costruttori. Sappiamo che i nostri avversari sono molto agguerriti, ma possiamo contare su due piloti dal valore indiscusso come Chaz e Marco oltre ad una squadra estremamente competente e affiatata, quindi guardiamo con ottimismo alla sfida che ci attende”. Queste le dichiarazioni di Chaz Davies: “L’inizio di una nuova stagione è sempre un momento emozionante. Siamo pronti a ricominciare da zero, anche se naturalmente speriamo di mantenere il livello di forma mostrato nell’ultima parte dello scorso campionato. Durante l’inverno mi sono reso conto che nulla resta mai veramente fermo in questo sport, abbiamo tutti una grande voglia di migliorare e ridefinire i rispettivi limiti. Aruba.it e Ducati stanno dando il massimo per affilare ulteriormente le armi a nostra disposizione, e ogni giorno facciamo un altro passo verso il nostro obiettivo, ma il meglio deve ancora venire”. A seguire le parole di  Marco: “Sono entusiasta per questa opportunità. Il mio feeling con la Panigale R e la squadra è stato ottimo fin da subito, e giro dopo giro abbiamo scoperto il nostro potenziale, avvicinandoci gradualmente ai primi. È difficile fare pronostici perché il campionato SBK è più competitivo che mai, ma non vedo l’ora che si spengano i semafori a Phillip Island per tornare ad assaporare l’adrenalina che solo le gare ti sanno dare. Non sarà facile battere i nostri avversari, ma faremo di tutto per farci trovare pronti, dopodiché… tutto è possibile”. Conclusa la presentazione l’intera squadra ha iniziato a prepararsi per volare in Australia sulla pista di Phillip Island per i consueti test pre-stagione che si svolgeranno il 20 e 21 febbraio in vista del primo round del Campionato Mondiale Superbike 2017 in programma il weekend successivo, dal 24 al 26 febbraio, sulla stessa pista.