martedì 7 febbraio 2017

SUPERIKE

PRESENTAZIONE RED BULL HONDA WORLD SUPERBIKE TEAM
Nuova motocicletta, nuovo sponsor, nome e livrea. Il Red Bull Honda World Superbike Team si è presentato al mondo degli appassionati da una location insolita (per la squadra) ma naturale dato lo sponsor che campeggia sulle carene: Red Bull. E così dal famoso impianto Hangar-7 di Salisburgo in Austria, stampa internazionale e addetti ai lavori (Honda Motor Europe, sponsor, partner tecnici e naturalmente Dorna in quanto organizzatore del mondiale delle derivate di serie) hanno potuto ammirare la nuova CBR1000RR Fireblade SP2 in versione superbike.
Tanti gli spunti interessanti primo fra tutti l’ingresso di Red Bull, azienda leader bevanda energetica, nel paddock del Mondiale Superbike per la prima volta in qualità di partner della squadra; e se la storia dello sport ha insegnato qualcosa, il toro rosso non ha mai scelto a caso i propri “compagni” d’avventura. La partnership con Honda, infatti, evidenzia la volontà di Red Bull di legarsi a un costruttore in grado di puntare alla vittoria. In questo contesto sia la livrea della motocicletta che il nome del team sono mutati abbandonando, solo apparentemente, lo storico sodalizio con il team Ten Kate che con la Honda ha creato un sodalizio tecnico/sportivo vincente sia in Supersport che in Superbike. A conferma di quanto appena detto, queste sono le dichiarazioni di Ronald ten Kate Team Manager Honda WorldSBK: “Siamo tutti molto entusiasti della nostra nuova avventura con il Red Bull Honda World Superbike Team. L'inizio della stagione in Australia è proprio dietro l'angolo e stiamo lavorando molto duramente per essere pronti per il debutto in gara della nuovissima Honda CBR1000RR Fireblade SP2. La moto è stata accolta bene ed è un grande passo avanti in termini di potenziale e prestazioni. Anche se è ancora presto, abbiamo un piano su vasta scala di sviluppo per stare tra i primi. Nicky e Stefan sono due dei migliori piloti del mondo e sono sicuro che sapranno spremere il massima dalla motocicletta!”. E’ evidente che il team dovrà sviluppare una motocicletta totalmente nuova ma data l’ottima base di partenza, il valore aggiunto di due piloti campioni del mondo con Honda (Hayden nel 2006 in MotoGP e Bradl nel 2011 in Moto2) e il modo di lavorare del costruttore nipponico, non abbiamo difficoltà a ipotizzare prestazioni superiori alle attese (dichiarate) già all’esordio soprattutto in virtù dei cambiamenti regolamentari introdotti da quest’anno che rimescoleranno i valori in pista. Durante la presentazione del Red Bull Honda World Superbike Team erano presenti I piloti; queste sono le parole di Nicky “Kentucky Kid” Hayden: “Si tratta di un nuovo anno con una nuova moto, un nuovo partner e un nuovo compagno di squadra, quindi ci sono sicuramente molti cambiamenti in vista e un sacco di cose per guardare al futuro. Questo è il mio secondo anno nel mondiale Superbike quindi spero di sfruttare l'esperienza fatta l'anno scorso e portarla al livello successivo. Sono davvero contento di tornare insieme con la Red Bull, che ho rappresentato in passato, ed è una grande opportunità per me. Ora dobbiamo concentrarci e lavorare duramente per essere pronti per la gara inaugurale della stagione. Il livello della competizione è più alto che mai e abbiamo un grande lavoro davanti a noi, ma tutti sono molto motivatoi e non vedo l'ora di iniziare”. Dopo l’americano ha parlato il compagno di squadra Stefan Bradl, che non ha nascosto il suo entusiasmo per la nuova avventura in Honda, per il nuovo partner Red Bull e per il nuovo impegno in Superbike: “Non vedo l'ora che inizi la nuova stagione! Si tratta di un'esperienza del tutto nuova per me e di un nuovo campionato dove non ho mai corso prima. Si tratta di una collaborazione molto interessante con la Honda e la Red Bull, che è senza dubbio un brand straordinario che mi ha stato sostenuto per tutta la mia carriera agonistica. Sono davvero felice di essere un atleta Red Bull e ancora più felice ora che è diventato anche socio della squadra. Abbiamo la possibilità di rappresentare il marchio in ogni evento in tutto il mondo e di questo sono davvero entusiasta. Abbiamo una nuova Fireblade per la stagione, quindi ci vorrà un po' di tempo per svilupparla, ma faremo del nostro meglio per portarla al top al più presto. Si tratta di un grande progetto e passo dopo passo arriveremo al successo”. Infine le dichiarazioni di Marco Chini Operations Manager WorldSBK di Honda: “Questa nuova stagione porta con se molta attesa per diverse ragioni: abbiamo un nuovo partner in Red Bull e in pista scenderà la nuova Honda CBR1000RR Fireblade SP2 nelle mani di Nicky Hayden e Stefan Bradl due piloti incredibilmente talentuosi e d’esperienza. Siamo tutti estremamente motivati. Vorrei personalmente ringraziare tutti gli sponsor, partner e tutti i coloro che sono stati coinvolti per rendere tutto questo possibile. Sono sicuro che 2017 sarà un grande anno per il Red Bull Honda World Superbike Team”.