giovedì 4 maggio 2017

SUPERBIKE ASSEN

APRILIA CONTINUA LA SUA CRESCITA
Assen si è rivelato un circuito amico per il Milwaukee Aprilia team, regalando alla squadra la migliore sessione di Superpole dall’inizio dell’anno con Savadori terzo e Laverty sesto in griglia di partenza. Stesso discorso per gara 1 conclusa rispettivamente in quinta e ottava posizione nonostante alcuni problemi tecnici che hanno rallentato la corsa dei piloti nel finale.
Gara 2 è stata più avara nonostante Eugene e Lorenzo partissero dalla prima e dalla seconda ila della griglia con Lorenzo ritirato dopo una caduta e Eugene in affanno dopo essere stato anche in testa, a causa del degrado degli pneumatici (concluderà ottavo). Realisticamente anche quando entrambi piloti si trovano nel gruppo di testa soffrono l’usura delle gomme che li costringe a rallentare il ritmo perdendo posizioni; di contro quando si trovano nel gruppo degli inseguitori riescono a tenere il passo e a portare a casa punti preziosi. Ad Assen Laverty e Savadori hanno lottato con le Yamaha e le Ducati facendo segnare ottime prestazioni vanificate unicamente dai problemi riscontrati dai piloti in gara. Lorenzo spiega il buon risultato del sabato e la sfortuna della domenica: “gara 1 è stata molto buona soprattutto per me perché non correvo dalla Thailandia. Sono stato felice per le qualifiche che abbiamo fatto, e la prima fila era davvero un buon posto da dove partire. Ho spinto duramente all'inizio della gara e ho aperto un buon divario con i ragazzi dietro di me, ma poi ho cominciato ad avere problemi di aderenza al posteriore e ho perso alcune posizioni. Ho compiuto ancora alcuni giri veloci e il quinto posto è stato un buon finale. Gara 2 invece è stata una sfortunata. Era bello avere una posizione in prima fila per iniziare, e avevoil  pneumatico più morbido. All'inizio non ho spinto molto, e per questo ho cominciato a perdere posizioni. Dopo sei giri ho iniziato a spingere forte ma stavo perdendo tempo combattendo con Fores e Melandri. I miei tempi sono stati migliori del passato, ma purtroppo sono caduto al settimo giro. Mi dispiace per la squadra, ho provato a fare del mio meglio ma non ha funzionavo. Ora andiamo a Imola, che è una gara di casa per me su una pista che mi piace molto. Abbiamo alcune cose da migliorare sulla moto, in modo che il nostro passo sia migliore, e confido nel team Milwaukee Aprilia”. Stesso discorso (e medesimi problemi di grip con gli pneumatici) per Laverty che ha dichiarato: “è stato un weekend davvero positivo, migliore dei precedenti tre round. Le libere sono andate bene e la qualificazione in seconda fila è stata una grande spinta per noi, dopo che avevamo lavorato così duramente. Nella gara ero in grado di affrontare buone battaglie con i ragazzi attorno a me, e avevo un buon feeling con la moto. E' stato un peccato, però, che lo pneumatico anteriore sia consumato verso la fine; inoltre abbiamo avuto un problema meccanico che ci costretto a stare indietro. Il feeling con la moto è migliore adesso, ma dobbiamo superare i problemi degli pneumatici anteriori, perché cose del genere possono penalizzarci in gara. Nei nostri obiettivi ci sono finali di gare in top five ed è proprio dove dovremmo essere. Domenica le nuove regole per la composizione della griglia di partenza ci hanno aiutato, perché ci hanno dato la possibilità di mostrare quanto siamo veloci nei primi giri di gara. Mi sono sentito a mio agio sulla moto e sono andato veramente forte, e ho avuto un buon confronto con Fores e le Kawasaki in testa. Il problema è comparso dopo circa dieci giri, perché la gomma anteriore ha perso di nuovo aderenza e prestazioni e ho iniziato scivolare indietro. Il mio passo era sostenuto ma certamente avremmo potuto terminare più in alto. Questo fine-settimana ha confermato le aree in cui dobbiamo migliorare. Siamo stati davvero forti in alcune parti, ma l'usura degli pneumatici ci ha penalizzati in altre. È bello per Aprilia vedere che siamo forti nei primi giri e vedremo che cosa ci porterà Imola fra due settimane”. Archiviata Assen ,a squadra è già concentrata per le prossime due settimane sul famoso circuito di Imola, in Italia, per il quinto round del campionato WorldSBK 2017, con il duplice obiettivo di inserirsi nel gruppo di testa e di conquistare punti.