martedì 18 marzo 2014

ROLAND SANDS

RSD KTM 690 TRACKER




Il genietto americano ne ha fatta un’altra delle sue! Una KTM 690 creata per “scivolare” sulle piste di terra battuta….per fare il DIRT. Partito dall’esperienza con la KTM Cafe’ dell’anno scorso ha creato un mezzo leggero, veloce, agile costruito per andare forte sullo sporco. Lasciato il telaio in versione stock tutto il resto è stato modificato; il forcellone posteriore e’ stato rinforzato con una capriata superiore mentre il telaietto reggisella è un home made in tubi sottili, saldati e modellati per seguire il profilo della sella (che monta un piccolo fanale a led incastonato nella sagoma), regalando una vista d’insieme leggera. Codino, serbatoio, convogliatori e mascherina sono stati realizzati in lamiera d’allumino battuta a mano miscelando design da dirt track e motocross.













I particolari provenienti dal catalogo Roland Sands Design sono parecchi; su tutti le nuove ruote in lega leggera (con contrasto tra le parti lucidate e quelle nere) Contrast OPS Del Mar gommate con pneumatici Goodyear con disegno del battistrada specifico per le corse su terra battuta, i freni PM sia anteriori che posteriori con dischi a margherita, le manopole al manubrio specifiche e leve regolabili. Il collettore ed il terminale di scarico sono un pezzo one off costruiti a mano specificamente per la 690 Tracker con terminale di scarico Slant. Per la colorazione Roland Sands ha utilizzato una vernice nera a polvere per il blocco motore, colori lucidi per telaio, forcellone e sovrastrutture e l’immancabile numero da gara. Alcuni particolari del motore (viterie e tubazioni) ed un profilo arancione che corre lungo i fianchi della motocicletta rimandano ai colori ufficiali KTM mentre l’anima custom di Sands si manifesta nei riser, nelle piastre reggi motore ed in altri piccoli particolari lucidati a specchio.