martedì 3 giugno 2014

BMW MOTOSUMISURA J.M 01.2

STEP TWO



Frank oramai è un artista delle due ruote che seguo con profonda ammirazione. Da oltre cinque anni coccola soprattutto BMW due valvole che qualcuno definirebbe ferraci; li accudisce e li trasforma donandogli una nuova vita ed un immagine unica ed esclusiva. Quella che vedete nelle foto è la moto personale di Frank, una GS 80 comprata per pochi euro da un suo amico e diventata famosa con il nome di J.M (ovvero il primo stadio evolutivo della sua nuova vita). Oggi quel GS vive il secondo step della sua trasformazione o come dice bene il nome, il suo punto due! Smontata nei suoi mille e più pezzi la grossa due valvole da enduro è stata ricreata sulla base di un sogno: una bicilindrica diversa, simile ad una vecchia Vincent. E così sulla ciclistica GS fanno capolino i parafanghi di una R 50 (sia all’anteriore che al posteriore) con dei fianchetti in alluminio rivettati; il tutto è stato sagomato, tagliato, adattato e lasciato con il colore del metallo nudo che sa tanto di corse old style. Pezzi trovati nel magazzino sono stati ripensati per nuove funzioni come il coperchio valvole di un vecchio boxer riadattato per diventare il fanale anteriore o la ghiera di un collettore di scarico trasformato in una luce posteriore. Un nuovo impianto elettrico è stato creato apposta per la J.M. 01.2 dall’amico Gio’, mentre i cerchi rimasti di serie (con il 21 all’anteriore) sono stati gommati con un'Avon davanti ed un Firestone dietro. Frecce piccine, un quadro strumenti che definire arte pura sarebbe riduttivo, uno specchietto rettangolare ed un manubrio piccolo e corsaiolo (un po’ come le vecchie BMW da corsa anni ’40) passano in secondo piano di fronte alla sella dalla forma particolarissima: di profilo sembra quasi un pezzo aftermarket ma dall’alto appare come un’onda che fugge sul parafago. E che dire degli elementi sui fianchetti che seguono le forme del telaietto e del serbatoio Hoske dipinto con i colori classici con il porta pacchi come su usava una volta. Parlando di questa avventura Frank dice che si sente “ quasi imbarazzato a porre le mie mani su di lei…cancellare, annullare eliminare il mio primo lavoro, ma poi pensandoci mi accorgo che non é proprio così lei la mia J.M é...e sarà sempre sotto a questo nuovo abito ad accompagnarmi con quel suo bellissimo borbottio da Supertrapp”. Questa è la sintesi perfetta.