mercoledì 4 giugno 2014

HARLEY-DAVIDSON XL 883 N “MAD MAX” by SHAW SPEED CUSTOM

CAFÉ RACER


Roland Sands è probabilmente uno dei più bravi e quotati preparatori di special sportive su base custom (Harley ma non solo) che ci sia in circolazione. Giocoforza chiunque si cimenti nella customizzazione in chiave racing di una moto di questo tipo dovrà affrontare il paragone con il preparatore californiano. Ma se un cliente chiedesse specificamente di ispirarsi ad un modello di Sands? Cosa ne verrebbe fuori? Ed è esattamente questa la situazione in cui si sono trovati i ragazzi del team SSC quando gli è stata commissionata una custom sportiva che prendesse spunto da un modello speciale di Roland. La "Mad Max" riproduce fedelmente lo stile del genietto americano anche nello schema della colorazione. Partendo da una Sportster XL883N si è proceduto smontando e  verniciato a polvere nera satinata le ruote ed accoppiandole con pneumatici differenti (anteriore tassellato e posteriore Avon con disegno old style). Altra modifica classica è stato il taglio delle piastre posteriori del telaio e del parafango per pulire la linea; gli ammortizzatori sono stati sostituiti con elementi regolabili e progressivi. All’avantreno lo sterzo ha lasciato il posto a due semimanubri con manopole HD Nostlagic ed ad una piastra porta strumento dedicata. Molti accessori sono stati ripresi dal catalogo RSD (tappo serbatoio, alcuni comandi, filtro aria). Lo scarico è stato sostituito con un due in uno con finitura scura mentre le frecce posteriori sono state spostate sul forcellone e lo stop sulla molla destra; è stata montata una sella dal classico profilo cafè racer con codino finale e sul davanti è stato soppresso il parafango (ma è stato montato un arco anti svirgolo) ed è stata posizionata una griglia sul faro anteriore. Per quanto riguarda la verniciatura (bicolore verde e nera con sottile linea rossa) possiamo affermare che è spudoratamente simile a quanto visto sulla special di Roland Sands compreso il numero sulle fiancatine laterali. Al di la’ dell’evidente similitudine non si può negare l’ottima esecuzione e la particolarità del pneumatico anteriore. Mi chiedo pero’ quale sia il motivo che spinge un cliente a rivolgersi ad un’affermata officina di preparazioni chiedendo di riprodurre modello e stile di un altro customizer.