mercoledì 11 giugno 2014

HARLEY-DAVIDSON 883

CAFE’ RACER




Chi come me ama le Harley-Davidson riconosce subito un modello pre 2007. In quell’anno infatti si è completato il passaggio dai vecchi Sportster a carburatori a quelli odierni ad iniezione. Diciamo che uno Sporty a carburatore lo riconosci subito: ha un minimo bassissimo che sembra un cuore che batte e generalmente l’accensione viene seguita dal classico olezzo di benzina incombusta. Poi ci sono le good vibration, quelle che oggi sono attutite dai Silent Block ma che prima erano vive e vegete ed onnipresenti. Insomma uno Sportster è bello sia che abbia un carburatore sia che monti un’alimentazione ad iniezione elettronica; dipende dai gusti dell’acquirente. Innegabilmente però un modello più “analogico” permette interventi sulla meccanica anche nei nostri garage mentre i twin ad iniezione richiedono perizia tecnica ed accessori elettronici d’officina che pochi possono permettersi. Giocoforza un’elaborazione su base Sportster a carburatori appare ai miei occhi sempre affascinante. Quella che vedete in foto è una 883 abbondantemente modificata, con il telaio privato delle staffe inutili (principalmente al posteriore) e le sovrastrutture in acciaio spazzolato a mano e trattato con vernice trasparente. Le ruote sono state dipinte con un colore scuro ed accoppiate a pneumatici Avon. Colpisce sia la coda corta ed appuntita (con la sella realizzata in vera pelle) che le nuove coperture dei fianchetti anch'essi realizzati in acciaio; anche il forcellone è stato modificato seguendo lo stile della cafè racer. L’avantreno è stato abbassato di due pollici grazie all’utilizzo di nuove molle; è stato sostituito lo sterzo con due semimanubri, modificati i comandi alle manopole ed installati nuovi dischi freno. Il motore è stato revisionato completamente e rinvigorito con nuovi scarichi e filtro più performanti. E’ da sottolineare che questo 883 è privo del montaggio elastico del propulsore quindi le good vibration sono tutte nel polso destro del pilota...e nel sedere! La bellezza di questa preparazione risiede sia nel tipo di base utilizzata (una 883 a carburatori) sia nel risultato finale (ad eccezione del telaio gli interventi sono praticamente tutti eseguibili nel proprio garage). Inoltre pur prendendo ispirazione si possono variare alcuni elementi ridefinendo uno stile ancora più personale e caratterizzante. State ancora leggendo?