giovedì 12 giugno 2014

HARLEY-DAVIDSON SPORTSTER 1200 by RED MAX SPEED SHOP

SALT LAKE SPITFIRE



Ci sono certi twin preparati in giro per le strade che colpiscono o per l’eccessiva pacchianeria o per la straordinaria bellezza. Quest’Harley-Davidson fa parte sicuramente della seconda categoria. Basata su una Sportster custom 1200 del 2005 è stata trasformata in una classica cafè racer dallo spirito molto british. E sebbene siano stati utilizzati accessori della grande distribuzione il risultato è indiscutibilmente pregevole e ben armonizzato. Come da ricetta classica sono stati soppressi tutti gli attacchi del telaio non necessari eliminando di fatto, solo con gli interventi al retrotreno, quasi 30 chili di metallo nonostante l’aggiunta di un sub telaio per la sella. Il kit estetico Storz è stato adattato perfettamente alla special; il rivestimento della sella (con aggancio a bottoni) è stato realizzato interamente a mano con pellame scamosciato marrone  impreziosito da ricami fatti ad hoc. Il particolare più importante di tutta la preparazione è l’attenzione prestata alle misure del pilota. Gli ammortizzatori posteriori, per esempio, sono stati sostituiti con degli Hagon regolabili e specificamente tarati per il peso di Racy (la proprietaria dello Sportster); la sella, il codino, la posizione del serbatoio, dei semimanubri e delle pedane con comandi arretrati sono tutti stati calibrati al centimetro per lei. Il motore è stato rivisto nel filtro aria (ex Triumph Spitfire) e nello scarico due in uno Supertrapp. Sostituiti cerchi e pneumatici con altri componenti, si è deciso di dare allo Sporty un look molto inglese con una verniciatura verde e profili dorati. Per quanto possa apparire una customizzazione relativamente semplice il risultato dimostra come con attento uso degli accessori, per quanto diffusi, possa fare la differenza tra una motocicletta accrocchiata ed una special da concorso.