martedì 13 maggio 2014

BORILE B500 RICHI

SCRAMBLER



Finalmente la meravigliosa scrambler di Umberto Borile è stata messa in commercio. Realizzata completamente a mano è una motocicletta unica nel suo genere. Monta un motore GM da 500cc originariamente usato per lo speedway, con cambio Norton 4 marce e frizione a secco mossa da cinghia dentata. L’alimentazione è affidata ad un classico carburatore (perché a noi piace sporcarci le mani alla ricerca della migliore carburazione) e le ruote sono le 450x18 al posteriore e 300x21 all’anteriore. Il sistema frenante è completamente idraulico e monta all’anteriore ed al posteriore pinze e dischi (260mm e 240). Il telaio è un classico elemento in tubi ma il materiale scelto è il carpental nella migliore tradizione Borile per abbinare rigidezza e leggerezza. I parafanghi ed il serbatoio sono in alluminio, ma la particolarità di questa moto è nella finitura: i materiali sono lasciati naturali, metallo puro per un mezzo che deve far provare delle emozioni quando si guarda senza nascondere nulla. Come dice Umberto : "Voglio realizzare una moto che mi faccia riprovare quel brivido che mi ha attraversato, quando per la prima volta ho sentito e visto da vicino una Matchless G80 da cross. Mi entrò subito nella testa e nel cuore insieme alla Husqvarna 400. Eravamo nel 1968. Tutto metallo e niente fronzoli, una meraviglia di suoni e cromatismi. Voglio provare a realizzare un’emozione. Questo devo provare quando la guardo e la sento in moto. Voglio che pulsi in sintonia con il mio cuore e quando la gente la sentirà passare si dovrà girare a guardarla stupita. Voglio che la confondano con una stella da quanto brilla. La stessa stella che guida la mia mano ed i miei sentimenti da lassù". Per chi conosce o segue il marchio Borile la storia di questa moto è nota. Per il resto basta dire una cosa sola: grazie Umberto.