mercoledì 7 maggio 2014

DUCATI RAD02 PURSANG 1100 by RADICAL DUCATI

STREETFIGHTER


Generalmente scrivo di elaborazioni che nascono sulla base di motociclette preesistenti, ma questa volta vorrei rendere merito al team spagnolo Radical Ducati che ha creato un mezzo bellissimo utilizzando solo un catalogo. Come in un puzzle hanno scelto i pezzi attingendo al mondo aftermarket ed hanno costruito una moto che in sostanza non esisteva (ad eccezione del motore e di qualche accessorio). Tutto ha inizio intorno ad un telaio a traliccio al cromo molibdeno realizzato direttamente dai ragazzi di Radica Ducati, simile ai modelli stock di Borgo Panigale ma differente nelle rigidità e nella parte posteriore (più corta e leggera). Il motore, derivato da una Multistrada, è il classico bicilindrico 1100 Ducati con una piccola novità: l’iniezione elettronica ha lasciato il posto a due carburatori Keihin FCR41 con filtri K&N (perchè diciamolo francamente, a noi piace mettere sporcarci le mani anche con la carburazione e non sui tasti del pc)! Altre modifiche hanno riguardato le testate, le valvole in titanio maggiorate NCR, alberi a camme DP, frizione a secco ed antisaltellamento EVR. Lo scarico infine, un due in uno, è un mix di collettori Wolfman e terminale Spark. Per quanto riguarda le sospensioni sono state montate delle unità Ohlins sia davanti che dietro (anteriore a steli rovesciati e mono pluriregolabile al retrotreno accoppiato ad un forcellone Monster S2R) mentre i cerchi in alluminio forgiato sono della Marchesini. Altri componenti aftermarket sono i freni ed il comando idraulico dellafrizione Discacciati, le pedane il manubrio ed i riser Rizoma, l’attuatore ed il coperchio della frizione EVR ed il faro anteriore di una Yamaha MT-03. Il look riprende i colori delle Ducati anni ’90 con il telaio bianco e le sovrastrutture rosse (il serbatoio in alluminio e l’affilatissimo codino monoposto in fibra di carbonio sono prodotti da Radical Ducati) ma l’aspetto interessante di questa preparazione è l’idea che si possa creare una special accattivante oltre che performante, senza spendere cifre astronomiche partendo magari da una  base più completa come quella di un Monster o di un SS.