mercoledì 23 aprile 2014

BMW R 100 RSR by RITMO SERENO

SPORT TOURER



Avete presente le touring BMW? Quelle motociclette carenate con cui potreste mettervi in autostrada mentre piove e non bagnare neppure un centimetro quadrate della vostra tuta? Bene sappiate che prima delle Touring BMW ha inventato le sport Touring o meglio le carene sportive per le proprie roadster poi declinate anche per il turismo. Nelgi anni ’70 la versione RS della serie R (cioè la versione boxer) fù progettata e sviluppata per arginare lo strapotere delle giapponesi. I capi della BMW attraversarono tutta l’Europa dalla Germania all’Italia per dimostrare la bontà della carenatura integrale che deviava oltre il 60 per cento dell’aria rispetto al modello S. Un paio di borse Krauser, i lussuosi caschi integrali BMW ed il gioco era fatto: i globetrotter di tutto il mondo erano stati accontentati. A distanza di oltre 40 anni il team giapponese di Ritmo Sereno ha voluto svecchiare una R 100 RS ed aggiungere una R per sottolinearne lo spirito racing. Il primo obiettivo è stato quello di alleggerirla facendola passare dagli oltre 240 chili originari ai circa 190. Il telaio è stato modificato e semplificato nella forma, verniciato a polvere blu e nella parte posteriore, ricostruito completamente. La batteria alloggiata in un contenitore creato appositamente è stata spostata dove prima c’era la cassa filtro (ora due carburatori FCR sostituiscono i Bing di serie e respirano attraverso due grossi filtri aria singoli). Il forcellone posteriore è stato sostituito con un’unità più recente sempre BMW; contemporaneamente i doppi ammortizzatori hanno lasciato il posto ad un elemento singolo Ohlins con serbatoio separato; anteriormente anche la forcella è stata sostituita con un elemento Ohlins pluriregolabile. Tutto il sistema frenante è marchiato Brembo (pinze, pompe, dischi) mentre pedane e manubrio sono stati sostituiti con nuovi elementi più leggeri ed adatti all’utilizzo sportivo. Parte dei comandi al manubrio sono stati mantenuti mentre la leva del freno e l’acceleratore sono stati cambiati con altri elementi; la strumentazione è tutta nuova e prevede contagiri e tachimetro oltre ad una batteria di spie di servizio. I cerchi provengono da una BMW RS più moderna; il parafango anteriore è stato ottenuto da un pezzo stock mentre quello posteriore (molto piccolo) è realizzato in metallo. Il sistema di scarico due in uno è completamente nuovo e realizzato in acciaio inox insieme alla piastra che lo sostiene al telaio. La carenatura ed il serbatoio sono rimasti pressoche’ di serie (ad eccezione del plexiglass anteriore modificato; il codino inedito monoposto sostiene il faro posteriore, gli indicatori di direzione ed un piccolo porta targa. La verniciatura ricalca le livree delle famose BMW 3.5 CSL degli anni ’70 che correvano nella categoria a quattro ruote delle Gruppo 5. Curiosamente pur volendo limitare il peso i ragazzi di Ritmo Sereno hanno mantenuto il cavalletto centrale della motocicletta.