martedì 29 aprile 2014

TRIUMPH TRAILBLAZER 250 TT 250 by ANALOG MOTORCYCLES

SCRAMBLER



Oggi mi sento un pò vintage e così nel mio peregrinare per il web ho scoperto una pregevolissima preparazione su una base inconsueta per noi italiani: una Triumph Trailblazer 250 del 1971. Per il momento preferisco concentrarmi su alcuni aspetti della trasformazione come la piacevole asimmetria del faro anteriore piccino sulla tabella porta numero e la pulizia generale dell’esecuzione. La Trailblazer nasceva come piccola fuoristrada ed in origine montava un cerchi anteriore da 20 pollici, sostituito con un nuovo elemento da 18. Il motore è stato rifatto completamente sostituendo parecchi pezzi interni, verniciandolo a polvere (esclusi i copri carter lucidati) e montando una marmitta specifica ed un carburatore Amal con filtro K & N. Entrambi i cerchi a raggi da 18 pollici sono stati verniciati a polvere; i freni sono rimasti quelli di serie (a tamburo ma con pezzi nuovi) mentre i parafanghi in alluminio sono stati adattati e riverniciati. Nuova la fanaleria e gli indicatori di direzione al pari della staffa porta strumentazione (singolo contachilometri Smith revisionato), del manubrio cromato e dei comandi. La forcella è stata smontata e ripristinata mentre gli ammortizzatori posteriori sono stati sostituiti con nuovi elementi; l’impianto elettrico è stato semplificato e nascosto insieme alla nuova batteria a gel, in un vano sotto la sella anch’essa rifatta. Piacevole la combinazione dei tre colori dominanti: nero (per telaio, ruote e motore), grigio per le sovrastrutture (compreso il serbatoio originale ed i parafanghi) e marrone per alcuni accessori come la sella e le manopole. E’ un piacere pensare che qui’ da noi una Suzuki TU 250 possa realisticamente diventare molto simile a questa Triumph senza spendere un capitale in accessori aftermarket ed all’interno del proprio garage.