lunedì 7 aprile 2014

BMW R 80/7 “THE BOMBER” by LEFT HAND CYCLES

SCRAMBLER


Gli scrambler grossi e basici sono uno dei modi migliori per vivere la moto a 360 gradi tutto l’anno e per dar sfogo alla propria voglia di personalizzazione pur non avendo a disposizione un’officina attrezzatissima. Basta davvero poco in termini di spazio, tempo e materiali ma tanto in termini di gusto e buon senso. Le scrambler sono motociclette robuste, in grado di portare voi, il vostro passeggero ed i bagagli praticamente ovunque. Più o meno è questo quello che devono aver pensato i ragazzi di Left Hand Cycles quando nella loro officina è entrata la BMW R80/7 del 1978 protagonista di questo servizio. Chiedendosi se era possibile creare una scram selvaggia e robusta hanno cominciato a lavorare ed è venuta fuori la mefistofelica “The Bomber”. Il telaio è stato verniciato a polvere mentre serbatoio e parafanghi (questi ultimi ridotti davvero all'osso) sono stati dipinti in nero opaco per mantenere il look desiderato. Si è deciso di tenere le ruote a raggi originali montandogli una coppia di pneumatici Dunlop Trailmax per fornire maggiore aderenza e, naturalmente, un bell'aspetto. Mentre il motore è rimasto quello originale (è stato semplicemente pulito e messo a punto) il largo manubrio, ingrediente fondamentale di ogni scrambler che si rispetti, è stato prelevato da una BSA ed avvolto con del nastro adesivo nero. Per completare il lavoro sono stati applicati  un piccolo faretto posteriore, una piatta sella di pelle rossa fatta su misura dal team di Left Head Cycles  e due marmitte a megafono dipinte di nero che conferiscono alla moto un aspetto ed un sound brutali. Il tocco finale della personalizzazione di questa BMW R80/7 è la borsa sul manubrio al posto della strumentazione perché la classe di uno scrambler non si misura con la quantità di accessori applicati ma con la capacità di eliminare il superfluo alla ricerca dell’essenzialità.